Pesaro – Truffavano anziani in tutta Italia: i nomi dei 3 messinesi arrestati

anziana_maltrattamenti_web-400x300-400x256

Truffavano gli anziani di tutta Italia

PESARO (PU) – Erano di Messina ma avevano truffato anziani anche a Pesaro. Gli arrestati   Nicolò Burgio, 52 anni; Francesco Ferrante, 45 anni; Daniela Morabito, 37 anni  .Sempre le stesse modalità, cambiava solo la città. La Polizia di Stato, attraverso la squadra mobile, ha arrestato una donna e due uomini, due che agivano e uno che faceva il palo, per un colpo avvenuto a ottobre 2013. L’operazione è stata condotta insieme alle mobili di Gorizia e Messina. L’operazione denominata “Helvetia” era partita da Pesaro: la donna, che si fingeva di origine svizzera, a Pesaro aveva avvicinato in una via del centro una signora di 78 anni, chiedendole indicazioni sullo studio di un medico a cui avrebbe dovuto portare 150mila euro ricevuti in eredità. Poi, interveniva il complice: un uomo, distinto e ben vestito, che sosteneva di conoscere il medico ma, a suo dire, da poco deceduto. In pratica, la scenetta, serviva per convincere la signora ad anticipare le spese della pratica dietro lauto compenso. Compenso che, ovviamente, non sarebbe mai poi arrivato.

Condividi questo articolo

Sant’Agata M. – Rintracciato il ragazzo scomparso a Brolo

Sant_Agata_di_Militello_Panorama_Vista_del_porto_Foto_by_Kit_Carson(1)

SANT’AGATA MIL (ME) - È stato ritrovato il ragazzo di 36 anni, Antonio Bivacqua ., scomparso da mercoledì ì scorso. Il giovane di Brolo, era ospite a casa di amici nella cittadina  tirrenica . Il 36enne, prima tramite alcuni conoscenti poi personalmente, ha contattato i militari dell’arma confermando di essersi volontariamente allontanato da casa e fornendo rassicurazioni sul suo stato di salute. Antonio Bivacqua si trova attualmente  Sant’Agata Militello, ha confermato di aver trovato ospitalità presso amici senza però fornire indicazioni sul luogo in cui si trova, ribadendo dunque la volontà almeno per il momento , di non far rientro presso la propria abitazione.

Condividi questo articolo

Milazzo – Festeggiata la nonnina di 108 anni

centenaria-300x215

MILAZZO (ME) - Si chiama Carmela Velardi la “nonnina” di Milazzo. Un vero e proprio record infatti quello raggiunto nel territorio mamertino per l’ arzilla signora di 108 anni. Originaria di Palermo, da oltre 70 anni vive a Milazzo nel quartiere residenziale di San Giovanni. Madre di sei figli, casalinga, la signora è stata festeggiata dalle figlie Gloria, Antonia e Santina, dai nipoti e dai pronipoti Antonietta e Francesco. Alla cerimonia sono intervenuti anche il primo cittadino Carmelo Pino e padre  Savarese, superiore del Santuario di San Francesco di Paola.

Condividi questo articolo

Maltempo – Violenta grandinata a Torrenova ed in tutto l’interland nebroideo

t1

In pochi minuti strade e campagne ricoperte e imbiancate dai chicchi di ghiaccio

TORRENOVA (ME) - Una violenta grandinata si è abbattuta nel primo pomeriggio nel messinese in modo particolare nella piana di Capo D’Orlando .A Torrenova  la grandine caduta abbondante nel giro di pochi minuti ha imbiancato e coperto strade e campagne.Il forte temporale che sta colpendo la provincia di Messina s’è abbattuto intorno alle ore 14 in modo molto intenso a Torrenova e Sant’Agata Militello.  Un “intenso temporale con tanto di tuoni, fulmini e pioggia copiosa. Come si evince dalle foto c’è stata anche un’intensa grandinata. I chicchi erano tutto tranne che piccoli“.(Foto Facebook)

Condividi questo articolo

Sant’Agata Mil. – Nessuna traccia del 36enne scomparso, appello a ‘Chi l’ha visto?’

ba

Residente a Brolo, è stato visto l’ultima volta a Sant’Agata Militello

SANT’AGATA DI MILITELLO (ME) - Ancora nessuna traccia del ragazzo di 36 anni scomparso da casa lunedì  sera. Si chiama Antonio Bivacqua . Statura 175 , occhi castani , capelli  neri , abbigliamento maglioncino pesante marrone, maglietta rosa con stampato “lupin” e pantalone nero di tuta con strisce bianche laterali . La famiglia, ormai disperata, ha diffuso la sua foto nella speranza che qualcuno possa riconoscerlo e fornire notizie utili al suo ritrovamento. Del caso si occupato ieri sera anche il programma Rai ‘Chi l’ha visto’. Il 36 enne originario di Messina ma residente a Brolo, è stato avvistato l’ultima volta a Sant’Agata Militello .

Condividi questo articolo

Sant’Agata Mil. – Crolla tratto del lungomare a causa delle violente mareggiate

lungomare

Allerta per venti forti o molto forti in arrivo sulla costa tirrenica, raffiche di Maestrale fino a 120 km/h

SANT’AGATA MILITELLO (ME) - Un tratto del lungomare e’ crollato a Sant’Agata, , a causa del maltempo e delle violente mareggiate. Il sindaco Carmelo Sottile ha ordinato la chiusura e il divieto di transito, sia pedonale che veicolare. Il tratto colpito e’ quello che va dalla statua di Padre Pio alla caserma dei Carabinieri.Le forti raffiche di vento, come previsto, si sono abbattute dalla serata di ieri in tutto l’interland . La violenza delle onde  hanno  “risucchiato” il marciapiede ed il muro di contenimento nel tratto di fronte alla villa comunale . Evidenti segni di cedimento anche in altri tratti rimasti in piedi.

Condividi questo articolo

Terremoto – Due scosse nella notte alle isole Eolie

map_loc_t

LIPARI (ME) - Due scosse di terremoto una di magnitudo 3.2 a 16.5km e l’altra 3,1 a 16 km di profondità  ha interessato nella notte il basso Tirreno, precisamente alle 00:41 la prima e alle 4,56 la seconda con epicentro nell’arcipelago delle isole Eolie,a sud dell’isola di Salina ,  dove la popolazione ha avvertito il movimento sismico che comunque non ha provocato danni.

Condividi questo articolo

Messina – Accorinti va all’Ars e tuona: «In questo palazzo c’era puzza di mafia e continua a esserci»

accorinti-crocetta-01

Le parole del sindaco di Messina scatenano la reazione dei parlamentari

MESSINA -(Fonte ANSA) «In questo palazzo c’era puzza di mafia e continua a esserci»: a pronunciare queste parole, qualche giorno fa, è stato il sindaco di Messina Renato Accorinti durante l’assemblea straordinaria dell’Anci Sicilia riunita nella sala gialla di Palazzo dei Normanni. Parole registrate finite nel dibattito parlamentare della odierna seduta dell’Assemblea regionale.  A sollevare il caso è stato il deputato-questore, Franco Rinaldi (Pd), che ha chiesto al Consiglio di presidenza dell’Ars di pronunciarsi sulla vicenda. Contro il sindaco di Messina s’è scagliata anche la deputata Bernadette Grasso (Cp-Pid), che ha chiesto alla Presidenza di far rispettare a tutti il regolamento sul decoro. «Accorinti si è presentato in maglietta, jeans e scarpe da tennis e poi ha inveito contro di me con un linguaggio offensivo e scurrile», ha affermato Grasso.

Condividi questo articolo

S.Marco d’Alunzio (ME) – Presentazione del romanzo “Il fiore più alto del ciliegio” di Nino Casamento.

CIURIO

SAN MARCO D’ALUNZIO (ME) - La Biblioteca Comunale di S.Marco d’Alunzio presenterà Sabato 25 Ottobre 2014 alle ore 17,30 il romanzo “Il fiore più alto del ciliegio” di Nino Casamento, edito da Kimerik, presso il Palazzo dei Congressi e degli Eventi Margherita di Navarra (Badia Grande). Oltre all’autore interverranno il Sindaco Amedeo Arcodia, l’On. Roberto Corona, il Direttore di “Giù la Maschera” Pippo Galipò e l’Ass. alla cultura Amedeo Sansiveri. Il romanzo tratta di avvenimenti che hanno segnato gli ultimi settant’anni di storia italiana, impreziosito da una descrizione efficace sia dei luoghi che dei personaggi, sviluppa un’impietosa analisi delle trasformazioni che ha subito la società italiana.

Condividi questo articolo

Striscia la notizia a Messina – Stoppa minacciato con un fucile da un allevatore, due anni fa stessa reazione

stoppa-570x350

“Ti fazzu manciari di cani, vatinnni”

MESSINA - “Ti fazzu manciari di cani, vatinnni”: così un allevatore ha bloccato l’inviato di Striscia La Notizia Edoardo Stoppa, che da Messina ha ricevuto diverse segnalazioni su alcune vicende che riguardano i maltrattamenti degli animali. E’ partito da un luogo che conosceva già: l’allevamento in un’area  sotto il ponte dell’autostrada A18 sotto il torrente Santo Stefano all’altezza di Santa Margherita, che nel 2012 a seguito dello stesso blitz, era stata bonificata dagli  agenti della Polizia Municipale di Messina coadiuvati da Polizia e Carabinieri. Ma a distanza di due anni la stalla abusiva e i recinti utilizzati per allevare animali sono di nuovo li, e gli animali nelle stesse pessime condizioni igienico sanitarie. Anche la reazione dell’allevatore è stata la stessa: ha imbracciato il fucile, minacciando Stoppa che è fuggito per evitare il peggio.

Condividi questo articolo