Torrenova – Sfiorata la tragedia

20140423-124243.jpg

TORRENOVA (ME) - Frana lungo la statale 113 “Settentrionale Sicula”, fra Sant’Agata e Torrenova. Dal costone roccioso, a causa probabilmente delle abbondanti piogge che da ieri imperversano nella zona, si sono staccati dei massi, che hanno colpito un’auto in transito. I passeggeri sono comunque rimasti illesi, grazie al tempestivo intervento dello stesso autista  , un carabiniere in servizio a Santo Stefano di Camastra , che a messo in salvo la moglie ed il figlioletto di soli 11 mesi . Provvisoriamente chiusa la strada in entrambe le direzioni di marcia.

Condividi questo articolo

Grossa frana in località Rosmarino. Coinvolta un’auto.

20140423-124243.jpg

TORRENOVA (ME) – un grossa frana si è verificata in località Rosmarino . Coinvolta un’auto sul posto le forze dell’ordine ed i soccorsi sanitari . In aggiornamento

Nino Caliò

Condividi questo articolo

Torrenova – Nove indagati per irregolarità nei contributi concessi a due società

news_2997_torrenova

TORRENOVA (ME) - La Procura di Patti ha iscritto nel registro degli indagati 9 persone , fra cui l’ex presidente del  Consiglio  nonché attuale Sindaco di Torrenova ,  Salvatore Castrovinci  ed altri 8 tra ex ed attuali consiglieri ed amministratori comunali  .  L’indagine, che ha già determinato l’iscrizione di 9 persone nel registro degli indagati è diretta personalmente dal procuratore di Patti ,  in particolare riguarda le irregolarità dei contributi concessi alla Polisportiva Torrenovese ed alla Nuova Pro Loco Torrenovese  . 

Condividi questo articolo

PASQUA, BUM DI TURISTI ALLE EOLIE

lipari-eolie

LIPARI (ME) – Pasqua, più di 7 mila turisti sono arrivati nelle Eolie, per la maggior parte tedeschi, inglesi e austriaci. Per far fronte all’arrivo dei tantissimi turisti, la Compagnia delle Isole ha aumentato le corse straordinarie al traghetto che collega le isole Eolie con Milazzo. Tra i posti più frequentati, Stromboli che con il cratere quasi sempre in attività attrae di più gli stranieri. Infatti, grazie alla presenza delle guide, è possibile ammirare l’eruzione da quota 900 metri. Comunque, nonostante il tempo incerto quasi quattro italiani su dieci (38 per cento) hanno scelto di trascorrere la Pasquetta all’aria aperta con la tradizionale gita fuori porta e il classico pic nic, mentre solo il 5 per cento al ristorante ed il 3 per cento negli agriturismi, che in molti casi si sono attrezzati anche con la semplice messa a disposizione spazi per le tavolate fai da te.

Condividi questo articolo

SINCERI AUGURI DI BUONA PASQUA DALLA REDAZIONE DI TN24 NOTIZIE

AUSTRIA-RELIGION-CULTURE-EASTER-MARKET

“L’ulivo e la colomba sono i simboli della Pasqua, della pace e della serenità. Che tutto ciò regni nella vostra casa e nella vostra vita, non solo in questo giorno di festa. Auguri sinceri per una serena e felice Pasqua ,da TN24 Notizie!”.

Condividi questo articolo

Festività Pasquali – Intensificati i controlli della polizia e degli assistenti alla viabilità sulle Autostrade e sulle principali strade statali

fila

MESSINA - In occasione delle prossime festività pasquali, la Polizia Stradale in collaborazione con  CAS ed all’ANAS  ha predisposto un potenziamento dei servizi di vigilanza stradale sulle autostrade A18 e A20 e su tutte le strade statali. Sono 30 le pattuglie in auto ed in moto che saranno su strada a garanzia della sicurezza e fluidità della circolazione sulle principali arterie di comunicazione e verso le località turistiche e luoghi di ritrovo. Saranno massicciamente impiegati autovelox, etilometro, telelaser e scout-nav, soprattutto nelle fasce notturne ed in prossimità di locali e discoteche. Si raccomanda a tutti gli automobilisti di attenersi ad una guida prudente e corretta, rispettando i seguenti suggerimenti:

Condividi questo articolo

Studente 23enne trovato cadavere nel bagno di casa. La polizia indaga

poliziaauto

MESSINA -La polizia stamani è intervenuta in via Caldara Polidoro a Messina dove è stato trovato il cadavere di uno studente di Marsala, G.T., di 23 anni, probabilmente deceduto per un malore. Il ragazzo era prossimo alla laurea in Economia e commercio, con un buon curriculum universitario. Sono in corso indagini per stabilire le cause del decesso del giovane; il magistrato di turno, Antonella Fradà, ha disposto l’esame medico legale. 

Condividi questo articolo

Crocetta, Ingroia e mezza giunta sotto inchiesta

ingroia-crocetta-624x300

PALERMO – Avrebbero provocato un danno erariale di 2,2 milioni di euro per Sicilia e-Servizi. Con questa accusa il presidente della Regione Rosario Crocetta, Antonio Ingroia e mezza giunta regionale finiscono sotto inchiesta a seguito di una contestazione della Corte dei Conti. La vicenda su cui si basal’indagine coordinata dal procuratore Gianluca Albo, riguarderebbe l’assunzione di 73 dipendenti che dall’ex Sivev sono passati a Sicilia e-Servizi.  Secondo i magistrati questo passaggio risulta di fatto  non legittimato , ma soprattutto dannoso per le casse della Pubblica Amministrazione. Tra i nomi degli indagati, insieme al governatore siciliano, troviamo Nelli Scilabra, da poco confermata assessore Regionale alla Formazione, Patrizia Valenti, Michela Stancheris ed altri membri della giunta.

Condividi questo articolo

Scomparsa di Denise Pipitone- Fissato per oggi il processo d’appello per Jessica. La sorellastra è stata assolta in primo grado

DENISE

PALERMO - E’ stata fissata per oggi 18 aprile la prima udienza, davanti la Corte d’appello di Palermo, del processo di secondo grado a Jessica Pulizzi, 27 anni, che il 27 giugno scorso fu assolta dal Tribunale di Marsala dall’accusa di concorso nel sequestro di Denise Pipitone, scomparsa da Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, il primo settembre 2004, quando aveva poco meno di quattro anni. L’imputata, figlia dello stesso padre di Denise, è stata assolta ”per non aver commesso il fatto”.

Condividi questo articolo

Acquedolci: Sequestrata vasta area adibita a raccolta e gestione dei rifiuti non autorizzata -VIDEO-

Ma

ACQUEDOLCI (ME) - I Carabinieri della Stazione di Acquedolci e dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Santo Stefano Camastra, con il supporto di personale dell’A.R.P.A. e dell’A.S.P. di Messina, hanno sottoposto a controllo una vasta area, sita in località Furiano del comune di Acquedolci, adibita a deposito e centro demolizione di autoveicoli.  Il controllo, congiuntamente condotto e protrattosi per l’intera giornata, ha permesso di accertare numerose e gravissime irregolarità poste in essere dal responsabile della citata attività risultata, all’esito degli accertamenti, completamente abusiva ed esercitata in assenza delle previste autorizzazioni.  Sui circa 19.000 mq occupati da tale deposito è stata constatata la presenza di circa 1.000 carcasse di autoveicoli, oltre ad altro materiale che, anche in relazione alle inidonee modalità di stoccaggio, è stato ritenuto potenzialmente inquinante e pericoloso per la matrice ambientale della zona.

Condividi questo articolo