Don Ciotti oggi a Capo d’Orlando


-CAPO D’ORLANDO (ME)-Conoscere per essere più responsabili. E la conoscenza deve avvenire per via diretta, senza intermediari per raggiungere una maggiore consapevolezza. Il tutto mettendo sempre al centro la persona, “l’io” anziché il “noi”. E’ stato questo il filo conduttore degli interventi di Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, il coordinamento che oggi raduna oltre 1500 associazioni, gruppi, scuole, tutti impegnati per diffondere la cultura della legalità. Don Ciotti  è stato quest’oggi a Capo d’Orlando per due importanti momenti di confronto: in mattinata un incontro con le scuole per parlare dell’importanza dell’associazionismo per dire quanto sia importante l’esempio e il confronto. Nel pomeriggio per presenziare ad un appuntamento con Acio, associazione “Non stare a guardare” e parrocchia, nel salone Cristo Re. “Ci siamo rivolti soprattutto ai giovani- ha spiegato don Luigi Ciotti- ma interrogandoci in quanto adulti sulle responsabilità di impoverimento dei valori. Gli esempi che vengono dal mondo dei grandi non sono dei migliori per i ragazzi. C’è una grande povertà dei valori etici ma anche della speranza. Penso in particolare alla mancanza di giustizia sociale e di lavoro per chi cresce e dovrebbe prendere in mano le redini del domani”.