Liberata la petroliera in mano dei pirati nell’Oman, salvi i messinesi a bordo

-di Nino Caliò

-MESSINA-Stanno bene i sei italiani a bordo della Ievoli, sequestrata dai pirati nel dicembre scorso. Tra loro i messinesi ValentinoLongo e Lillo La Maestra.Torneranno presto a casa  Valentino Longo, 31 anni, e Letterio La Maestra, i due messinesi a bordo della Enrico Evoli, la petroliera catturata dai pirati al largo dell’Oman, il 27 dicembre scorso. Il Ministro degli Esteri Giulio Terzi, oggi in Indonesia per una missione nelle capitali asiatiche che lo portera’ anche in Myanmar e nel Brunei, ha ufficializzato la notizia dopo avere informato, attraverso l’Unita’ di Crisi, i familiari dei 6 italiani membri dell’equipaggio.Terzi, che in queste ultime ore da Jakarta ha seguito direttamente l’ultima fase della liberazione, ha espresso “grande soddisfazione per un esito positivo perseguito con tenacia, determinazione, e altissima professionalita’ da tutti i soggetti istituzionali coinvolti, ai quali va la mia piu’ sentita riconoscenza”.Longo e La Maestra si sono già messi in contatto con i familiari e li hanno rassicurati sulle proprie condizioni di salute. Insie,e ai due, sulla Evoli, partita da Fujairah, negli Emirati Arabi, c’erano due mariani, di Molfetta e di catania, il comandante catanese Agostino Musumeci, ed il cuoco di bordo di Pozzallo.

Be the first to comment on "Liberata la petroliera in mano dei pirati nell’Oman, salvi i messinesi a bordo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.