Tortorici. Pregiudicato nascondeva un mini arsenale in casa

L’uomo è stato associato al Carcere di Messina Gazzi, dovrà rispondere di detenzione abusiva di armi e munizioni.

-TORTORICI (ME)-Proficuo servizio di controllo del territorio quello attuato dai Carabinieri di Tortorici che, nel pomeriggio di ieri, hanno proceduto al sequestro di armi rinvenute, presso il domicilio e relative pertinenze nella disponibilità del 27enne bracciante agricolo, già noto alle forze dell’ordine, Leonardo Galati Rando, il quale dovrà adesso rispondere di detenzione abusiva di armi e munizioni.

 

I militari hanno passato al setaccio diverse abitazioni sul territorio Nebroideo. In casa del 27enne bracciante agricolo, hanno rinvenuto, abilmente occultati, una pistola a tamburo calibro 22, una carabina calibro 9 Flobert, entrambe con la matricola abrasa, una parte di un fucile con le canne mozze, senza matricola, un coltello di genere vietato, una pistola a salve priva di tappo rosso, nonché circa 400 cartucce di vario calibro.

 

Stante la flagranza del reato, Leonardo Galati Rando è stato arrestato con l’accusa di detenzione abusiva di armi e munizioni. Al termine delle attività, le armi, opportunamente repertate, sono state sottoposte a sequestro e saranno inviate presso i laboratori del Ris Carabinieri di Messina al fine di accertare se le stesse siano state utilizzate per commettere illeciti. Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato associato al Carcere di Messina Gazzi.