L’incidente a Terme Vigliatore. Indagano i carabinieri di Barcellona

TERME VIGLIATORE (ME)-I carabinieri della stazione di Terme Vigliatore, dipendente dalla Compagnia di Barcellona, hanno effettuato tutti i rilievi sul luogo dell’incidente che stamattina intorno alle 9 è costato la vita ad un giovane di 32 anni, Pietro Lembo, originario di Oliveri.

Secondo la prima ricostruzione, la Fiat Punto condotta da un uomo di Rodì Milici, e la moto di grossa cindrata su cui viaggiava la vittima, percorrevano la litoranea all’altezza di contrada Cannotta di Terme Vigliatore, entrambe in direzione Messina. All’altezza della curva che immette sul ponte Mazzarrà si sarebbe verificato il contatto, che ha portato il centauro a perdere il controllo del mezzo e a sbattere pesantemente il capo sul guardrail. A nulla è servito il casco di protezione, che è stato sbalzato dall’altra parte della carreggiata. Lembo è morto sul colpo ed a nulla sono serviti gli interventi dei sanitari, prontamente intervenuti sul posto. Il conducente dell’auto, ancora sotto shock, è stato subito dimesso dal pronto soccorso ed è stato sentito dai militari dell’Arma, coordinati dal capitano Filippo Tancon Lutteri, per ricostruire la dinamica dell’incidente.