Sgarbi denunciato per atti osceni

 

-MAZZARONE (CT)-Sempre più intricatala vicenda che ha visto come protagonista Vittorio Sgarbi in un agriturismo di Mazzarrone , in provincia di Catania, dove il critico d’arte era stato premiato durante il Festival internazionale dell’uva da tavola. In molti si chiedevano cosa avesse spinto l’aggressore di Sgarbi a riversare addosso a quest’ultimo una caraffa di caffè bollente, prima di passare alle mani. Inizialmente emerge un racconto, inizialmente accreditato come versione dei carabinieri, secondo il quale dai carabinieri, l’ex sindaco di Salemi sarebbe rimasto «in mutande e con la patta aperta davanti ai clienti, tra cui donne e bambini» e perciò denunciato dai carabinieri di Mazzarrone per atti osceni in luogo pubblico.

In serata il critico d’arte e personaggio televisivo smentisce con durezza ogni ipotesi del genere “I Carabinieri di Mazzarrone – afferma il suo ufficio stampa – non hanno mai denunciato Vittorio Sgarbi per il presunto reato di ‘atti osceni in luogo pubblico’”. Secondo Sgarbi “la notizia è destituita di fondamento, e per questo gravemente diffamatoria”. Saranno ora i militari della locale compagna a dover dirimere la questione e rendere noto se la denuncia c’è stata per davvero.