Grosso ammanco in catena di supermercati. Arrestato operaio

L’uomo, all’epoca dei fatti, espletava le mansioni di addetto alle vendite in un supermercato del capoluogo Peloritano.

-di Nino Caliò

-NASO (ME)-Ieri pomeriggio, in seguito ad una impegnativa attività investigativa, i carabinieri di Tremestieri hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare nei confronti dell’operaio, incensurato,  Giuseppe Mondo di 26 anni. Il giovane è ritenuto responsabile di un ammanco di 38.800 euro, da un’impresa di Naso che gestisce una catena di supermercati.

Le indagini dei militari erano scattate lo scorso mese di aprile, quando il titolare dell’impresa di gestione di una catena di supermercati distribuiti sul territorio della provincia, aveva rilevato il mancato percepimento di alcuni introiti per un ammontare complessivo di 38.800 euro, nel periodo compreso tra il mese di febbraio 2011 ed il mese di aprile 2012. A conclusione delle indagini dei carabinieri, nei confronti di Mondo sarebbero emersi importanti elementi di colpevolezza. All’epoca dei fatti, il giovane si occupava delle vendite per conto di un supermercato, della zona sud del capoluogo peloritano.

I militari dell’Arma di Tremestieri, hanno avanzato alla locale Procura della Repubblica una richiesta per l’emissione di un provvedimento custodiale a carico dell’operaio. Il Gip del Tribunale di Messina, concordando pienamente con la richiesta avanzata dal Magistrato, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del giovane, disponendo che fosse condotto presso il proprio domicilio, agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità