Messina, svincoli Giostra-Annunziata: il Governo sblocca i fondi

-Si attendono le risorse dalla Regione per la messa in sicurezza del viadotto Ritiro

-MESSINA | Palermo-Roma, è questo l’asse fondamentale per l’ultimazione degli svincoli di Giostra-Annunziata, un’opera iniziata nel lontano 1990.

Buone notizie arrivano sul fronte romano, il Governo ha finalmente sbloccato la restante parte dei fondi destinati all’opera e rimasti in stand-by per diversi mesi. Si tratta di34 milioni di euro risalenti alla vecchia convenzione stipulata nel lontano 1989 tra il Comune ed  Ministero dei Trasporti per la realizzazione degli svincoli.

Diversamente, la Regione, deve ancora sbloccare le risorse per la messa in sicurezza del viadotto Ritiro di importanza basilare all’apertura dell’infrastruttura. Tanto è vero che solo due mesi fa – più precisamente il 3 Agosto scorso – il Genio Civile aveva bocciato l’installazione del giunto, imponendo la “realizzazione di appoggi e ritegni antisismici” più altri interventi di ristrutturazione necessari.

Dopo il vertice a Palazzo Zanca dello scorso 4 ottobre, si attende che la giunta regionale deliberi sul trasferimento al Cas di 2 milioni di euro per l’adeguamento sismico del viadotto, con interventi che dureranno circa 45 giorni e saranno eseguiti dalla ditta Ricciardello . In tal senso, purtroppo, non ci sono novità significative e Genio Civile,CasAnas e Comune attendono notizie certe e positive da Palermo.