TORRENOVA: “ ….Ancora sul palazzetto”

-di Nino Caliò

-TORRENOVA (ME) –Nella giornata di ieri il nostro sito ha pubblicato integralmente il comunicato stampa dell’esperta alla comunicazioni del nostro comune, relativo alla prossima ripresa dei lavori di ultimazione del palazzetto dello sport.                                                                                                                                                                      Già qualche settimana addietro tale notizia era stata anticipata alla stampa locale, in particolare, nel fornirla, si parlava del fatto che “ dopo anni di oblio a causa di intoppi burocratici si era completamente sbloccata la matassa relativa alla costruzione del palazzetto dello sport”, argomento quest’ultimo ripreso anche ieri da qualcuno.  Molti leggendo una comunicazione di tal genere si sono chiesti, incuriositi, quale fosse stata la causa che ostava all’ultimazione dei lavori del palazzetto, intrapresi nel lontano 2004, a seguito della contrazione di un mutuo da un milione di euro, e proseguiti fino a qualche anno addietro, senza tuttavia essere ultimati. Quale era la “matassa” che andava sbrogliata? Potevano i lavori essere terminati prima ?                                                                                                                                         La domanda incuriosiva molti, ma, a sorpresa, la risposta appariva di una facilità estrema….”Matassa” stava per  “quattrini”…….Infatti per  completare i lavori del palazzetto erano necessarie delle somme di denaro aggiuntive rispetto all’originario stanziamento, e parliamo di somme importanti, 230.000 euro, mica bruscolini….Così per uscire dall’Oblio,gli amministratori hanno scelto l’unica soluzione possibile, anche la più semplice, vale a dire l’assunzione di un nuovo ed ulteriore mutuo a carico del bilancio comunale….Cosi la vicenda del Palazzetto giunge ai nostri giorni con la lieta notizia di ieri, tuttavia un quesito ulteriore sorge spontaneo… se l’unica soluzione per  ultimare il Palazzetto era il ricorso ad un altro prestito,come mai molti amministratori di oggi, ieri consiglieri, non hanno nel recente passato stanziato i soldi necessari ? ….Stranezze della politica…verrebbe da pensare che forse l’oblio lo avevano creato loro….