Torrenova: Manca lo scuolabus….bambini a piedi, interrogazione della minoranza .

TORRENOVA (ME) –“I sottoscritti consiglieri comunali, Sebastian Calcò, Nicola Mileti, Claudio Fiocco, Giuseppe Palmeri e Valeria Chillemi,del gruppo “Amare Torrenova”, premesso che il comune gestisce direttamente il servizio trasporto alunni espletato in favore dei bambini iscritti e frequentanti la scuola dell’infanzia, primaria e secondaria, primo grado del locale Istituto Comprensivo; che il trasporto viene effettuato con due scuolabus comunali; che negli anni il servizio è stato gestito sempre in maniera precisa ed impeccabile, grazie alla competenza e professionalità dei dipendenti che si occupano dello stesso; che lo scorso mese di marzo, per l’esattezza giorno 11, uno dei due scuolabus non ha svolto il consueto servizio per l’assenza giustificata di uno degli autisti; che per quel giorno non si è proceduto in tempo a garantire il servizio trasporto alunni in modo completo; che non è stato dato alcun avviso ai genitori dei bambini che quotidianamente prendono lo scuolabus quel giorno mancante
, così da informarli del problema e consentirgli di organizzarsi nel modo ritenuto più opportuno; che a causa del disservizio che si è registrato, parecchi bambini sono ritornati a casa a piedi, andando incontro a potenziali pericoli; ritenuto che il civico consesso del nostro comune ha manifestato smpre una particolare e rinnovata attenzioneper il mondo della scuola e per tutte le problematiche connesse; che la sicurezza dei bambini ha precipua importanza;che il servizio trasporto alunni deve essere sempre garantito in modo ineccepibile; Interrogano l’ Assessore alla Pubblica Istruzione al fine di sapere come mai per la data in cui è mancato uno dei due scuolabus, l’Amministrazione Comunale non ha provveduto per tempo a predisporre una soluzione atta ad evitare il disservizio; se è stata cercata o meno una soluzione con la locale Dirigente dell’Istituto Comprensivo, finalizzata quantomeno ad avvisare telefonicamente i genitori degli alunni. Si richiede risposta per iscritto. Al Presidente del Consiglio si chiede di inserire la presente proposta nell’ O.D.G del prossimo Consiglio Comunale”.