Riti satanici , profanata una chiesa a Gioiosa Marea

Profanato il Salone Parrocchiale della Chiesa Buon Pastore di Gioiosa Marea.

GIOIOSA MAREA (ME)-La scoperta avvenuta ieri pomeriggio da una donna delle pulizie ha creato preoccupazione e sgomento nella comunità gioiosana. Crocifissi capovolti con chiodi infissi all’altezza del collo, croci realizzate con materiali vari (chiodi, manici di scopa), immagini di uomini di fede tratte da giornali infilzate da taglierini e chiodi, disegni incisi su di una scrivania raffiguranti una croce nazista, la serie numerica “666”, croci al rovescio e simboli fallici è lo scenario che si è presentato agli occhi della povera sventurata.

Il fatto sarebbe avvenuto presumibilmente nella notte tra l’11 e il 12 giugno. Gli ignoti sarebbero entrati rompendo il vetro di una delle porte laterali del Salone, adiacenti al campetto di calcio.

Sono subito intervenuti i carabinieri della locale stazione per un lungo sopralluogo; i reperti sono stati sequestrati e saranno oggetto di analisi da parte della polizia scientifica. I simboli ritrovati farebbero presupporre ad un rito satanico ma naturalmente non si può escludere si tratti di un gesto sciocco, discutibile e di cattivo gusto ad opera di persone che vivono sicuramente disagi sociali e psicologici.

Be the first to comment on "Riti satanici , profanata una chiesa a Gioiosa Marea"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.