Sospetto caso di malasanità a Capo d’Orlando

CAPO D’ORLANDO (ME) –Verrà aperta un’inchiesta da parte della Procura di Patti, per fare luce sulla morte di Massimo Danisi 41 anni,articolista presso il comune di Capo d’Orlando, per le complicazioni dovute ad un problema cardiaco per il quale era stato sottoposto ad intervento chirurgico.

L’inchiesta, partita dopo la denuncia dei familiari dell’uomo, chiarirà eventuali responsabilità dei medici del pronto soccorso di Sant’Agata Militello che hanno atteso circa cinque ore prima di trasferire il paziente a Palermo dove è morto qualche giorno dopo.

La vicenda iniziò quando al 41enne venne diagnosticato un problema cardiaco che comportò un delicato intervento chirurgico svolto a Pedara, seguito da un periodo di riabilitazione, tutto sembrava procedere bene quando Danisi accusò forti dolori al petto. All’ospedale di Sant’Agata di Militello, dove l’uomo era stato trasportato, si verificarono poi molte ore di ritardo prima che venisse trasferito in elicottero all’ospedale di Palermo.

Adesso il Tribunale di Patti ha iscritto nel registro degli indagati i medici che si sono occupati del caso, ed anche alcuni medici dell’ospedale di Pedara nel quale si tenne il primo intervento chirurgico, e oggi è stata eseguita l’autopsia con la contestuale nomina del CTU che dovrà predisporre la relazione. in seguito si deciderà se chiedere il giudizio per gli indagati.

Be the first to comment on "Sospetto caso di malasanità a Capo d’Orlando"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.