Mafia nebroidea, sequestrati beni a noto pregiudicato

PATTI(ME) – E’ stato eseguito dai carabinieri di Patti e Sinagra un sequestro preventivo di beni, finalizzato alla successiva confisca, nei confronti di Giuseppe Sinagra, 37 anni, in carcere dal luglio 2012 per associazione per delinquere di stampo mafioso. L’uomo era finito in manette nell’ambito dell’operazione antimafia “Icaro” per reati commessi dal giugno 1994 all’aprile 2003 nel comprensorio nebroideo. Il provvedimento di sequestro, emesso dalla Corte d’Appello di Reggio Calabria su richiesta della locale Procura generale, ha riguardato beni per 200 mila euro. Posti i sigilli ad undici terreni agricoli, tre unità immobiliari e ad un buono postale. Sinagra era il braccio operativo della famiglia mafiosa brolese: il sequestro di beni, esteso anche nei confronti della madre, del padre e del fratello, costituisce la fase finale di un’articolata manovra investigativa condotta nei confronti di varie famiglie mafiose, tra cui quella dei tortoriciani e dei barcellonesi – cui aderiva lo stesso Sinagra – che ha portato all’arresto di altre 41 persone.

Be the first to comment on "Mafia nebroidea, sequestrati beni a noto pregiudicato"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.