ASP 5 , Crocetta licenzia Magistri

MESSINA – Il governo Crocetta revoca l’incarico al commissario dell’Asp di Messina, Manlio Magistri, per non avere rispettato le delibere di giunta e i decreti assessoriali sui punti nascita. L’assessore alla Salute,Lucia Borsellino, sta predisponendo il decreto che sarà notificato lunedì, la gestione sarà affidata a interim.Soddisfazione anche della Fp Cgil di Messina. Crocetta non ha peli sulla lingua in merito all’operato di Magistri: “Ha gestito Asp come se fosse il padrone della sanità messinese”. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la sentenza del Tar di Catania che ha accolto la sospensiva chiesta dal Comune contro la decisione dell’Asp di Messina di sopprimere il reparto di Ginecologia e Ostetricia dell’ospedale, di Barcellona Pozzo di Gotto, rimandando la decisione nel merito al 30 gennaio. L’assessore alla Salute, Lucia Borsellino, che sta predisponendo il decreto di rimozione, ha affermato: “Il governo aveva chiesto ai commissari delle Asp di mettere in sicurezza i punti nascita, soprattutto a Messina, per la particolare condizione orografica, ci aspettavamo un’azione più incisiva da parte del commissario, che invece non c’è stata. Questo atteggiamento così lento lo abbiamo constatato anche in altri ambiti, come ad Agrigento revocando, anche lì, l’incarico al commissario”.

Be the first to comment on "ASP 5 , Crocetta licenzia Magistri"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.