VITE STRAORDINARIE: IL MISTERO DELLA LONGEVITA’ DEGLI ALUNTINI

SAN MARCO D’ALUNZIO (ME) -Il Comune aluntino si prepara a festeggiare l’ennesimo compleanno centenario, quello della Signora Maria Notaro. Sabato 3 giugno 2014, dopo la celebrazione della Santa Messa nella spettacolare chiesa dell’Aracoeli alle ore 18.30, la Signora Maria spegnerà le 100 candeline che adorneranno la tradizionale torta presso l’Auditorium Santa Maria dei Poveri.

Nata il 3 giugno 1914, la Signora Maria ha affrontato la vita con grande coraggio e ottimismo. Non si è mai scoraggiata di fronte alle avversità della vita. Donna laboriosa e di grande onestà, con spiccata vivacità ed intelligenza, ha saputo cogliere il bello della vita. Instancabile lavoratrice, sin da piccola ha partecipato al sostegno della famiglia numerosa composta di sette figli. E’ stata una  portatrice di pietre, ha lavorato nei campi e nella refezione della scuola. Rimasta vedova ancora giovane, ha cresciuto l’unica figlia, Rita, facendola diplomare a Messina. Tenace e determinata a difendere un proprio diritto è stata capace di spedire una lettera nel 1965 anche al Presidente della Repubblica Saragat, il quale prontamente ha risposto e sollecitato l’organo di competenza. Partita per Lodi e poi a Chieri (TO), dove vive la figlia, è rimasta per crescere i nipotini. Circondata dall’affetto dei suoi cari, soprattutto i pronipoti che la cercano e le corrono incontro per abbracciarla, la prendono per mano per condurla a tavola a pranzare  ridendo con lei, è certamente la dimostrazione di quanta generosità d’animo e l’amore che questa donna è stata capace di diffondere. L’unico sogno che la Signora Maria aveva nel suo cuore, era quello di ritornare nel suo paese, S.Marco d’Alunzio, che la figlia Rita ha esaudito e, tra le tante parole pronunciate nel suo perfetto italiano tra le rime e le sane risate, nella sua “lucida confusione”, ha detto: “Il più bel paese che vedo attorno a me!”.

 

Auguri alla Signora Maria Notaro da tutta la cittadinanza

Be the first to comment on "VITE STRAORDINARIE: IL MISTERO DELLA LONGEVITA’ DEGLI ALUNTINI"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.