Nibali vola e sul pavè consolida la maglia gialla. Froome si ritira, Contador sprofonda

ARENBERG  (FRANCIA) – Vincenzo Nibali assesta un duro colpo agli avversari nella temuta, quanto difficile tappa del pavè. La quinta tappa del Tour de France si disputa sul terreno della Parigi Roubaix; un terreno per specialisti, contraddistinto da lunghi tratti di acciottolato. Nibali costruisce un capolavoro, correndo da protagonista, senza alcuna remora nei confronti degli avversari diretti. Il siciliano, coadiuvato da compagni di squadra encomiabili, sul traguardo di Arenberg ha inflitto distacchi importanti. La frazione è stata contraddistinta dalla cattive condizioni meteo e questo ha reso ancor più insidiosa la tappa. Una pioggia battente costringe gli organizzatori ad annullare due tratti di pavè, ma i restanti otto attendono i ciclisti. La fuga di giornata nasce a 10 Km dalla partenza e vede protagonisti sette uomini. Tra loro nessun uomo di classifica, ma nonostante questo il gruppo non lascia mai troppo spazio. I ciclisti onorano la tappa, dandosi battaglia sull’asfalto bagnato, con la prima ora di corsa che viene volata a 49,2 Km/h. La corsa francese perde uno dei suoi protagonisti: Christopher Froome. Il britannico, vincitore del Tour dell’anno scorso, dopo le cadute di ieri, va giù per terra altre due volte nella frazione odierna ed è costretto al ritiro.

Be the first to comment on "Nibali vola e sul pavè consolida la maglia gialla. Froome si ritira, Contador sprofonda"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.