Messina – Dal mercantile dei migranti sbarcato bimbo di 1 anno morto

IL MERCANTILE DANESE ARRIVATO NELLO STRETTO CON 400 PROFUGHI

MESSINA – Continuano senza sosta le attività di soccorso da parte delle unità della Marina Militare impegnate nel dispositivo aeronavale Mare Nostrum. Ieri – precisa la stessa Marina Militare – cinque interventi di salvataggio hanno portato al recupero di 749 migranti tra cui 100 donne, 61 minori ed un neonato.
Una nave con a bordo oltre 100 migranti è arrivata Palermo. Il sistema di accoglienza è già stato attivato, con la Prefettura e la Capitaneria all’opera cosi come la Protezione civile e la Croce Rossa. Gli extracomunitari – tra cui 8 donne – raggiungeranno Palermo a bordo del mercantile Sea Phoenix. Verranno accolti dal personale della Caritas che li ospiterà nei propri centri. Sul molo saranno presenti anche i medici dell’Asp per le prime visite.
Nella tarda mattinata invece sono arrivati nello Stretto di Messina, a bordo di un mercantile danese i 400 migranti che saranno ospitati nella città peloritana.

La nave non può entrare in porto ed è ferma in rada. I profughi, la maggior parte dei quali siriani, saranno portati sulla terraferma attraverso i rimorchiatori. I bagnanti che si trovano sulla spiaggia, nella baia Paradiso, stanno osservando incuriositi le operazioni.
Un bimbo di un anno è giunto cadavere a Messina, a bordo del mercamtile dei 400i igranti soccorsi ieri nel Canale di Sicilia su un barcone dove 19 persone sono morte per asfissia. Il bimbo era con la madre e non si conoscono ancora le cause del decesso.
Soccorsi da una nave petroliera battente bandiera di Singapore, che li ha recuperati su due gommoni a 45 miglia a nord della Libia, sono sbarcati a Pozzallo 203 nigeriani, tra i quali due donne. I due centri di accoglienza in provincia di Ragusa, Pozzallo e Comiso, sono pieni ed è probabile che i nuovi arrivati verranno trasferiti in pullman verso altri centri siciliani.
Intanto quattro ponti aerei hanno permesso di trasferire 368 immigrati dal centro d’accoglienza di Lampedusa (Ag) a Vicenza, Verona, Venezia, Reggio Emilia, Rimini, Forlì e Rovigo. Nella struttura di contrada Imbriacola rimangono 640 persone. Migliorano, intanto, le condizioni di salute di uno dei due immigrati intossicati da monossido di carbonio durante il viaggio nel Canale di Sicilia: l’uomo è stato tirato fuori dalla stiva di un peschereccio dove erano già morti 18 suoi compagni. L’immigrato dopo essere stato sottoposto a trattamento di camera iperbarica al Policlinico di Palermo è stato trasferito al Civico dove si trova anche l’altro profugo intossicato.

Be the first to comment on "Messina – Dal mercantile dei migranti sbarcato bimbo di 1 anno morto"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.