Nibali, uno squalo giallo conquista la Francia

Nibali è il settimo italiano a vincere il Tour de France. Prima di lui avevano vinto la corsa francese Ottavio Bottecchia (nel 1924 e ’25), Gino Bartali (nel ’38 e ’48), Fausto Coppi (nel ’49 e ’52), Gastone Nencini (nel ’60), Felice Gimondi (nel ’65), Marco Pantani (nel ’98).

 

Ora si può dire . Finalmente. Vincenzo Nibali, 16 anni dopo il successo di Marco Pantani, ha vinto il Tour de France, la manifestazione ciclistica più prestigiosa del mondo. Alla fine della 101esima edizione della corsa a tappe francese mancano ora solo 137,5 km pianeggianti che rappresenteranno per il campione messinese una semplice passerella verso la gloria. Dopo aver portato a casa ben quattro frazioni e aver staccato gli avversari in ognuna delle principali tappe di montagna Nibali entra di diritto nella storia dei migliori ciclisti al mondo degli ultimi decenni. Il suo è stato un successo mai realmente messo in discussione, e che con buona probabilità non sarebbe stato messo in discussione nemmeno nel casso non si fossero ritirati i principali avversari, come Chris Froome e lo spagnolo Alberto Contador, fermato da una caduta durante la seconda settimana di corsa nello stesso giorno in cui Nibali si riprendeva la maglia gialla già indossata nelle prime tappe. Sarà un trionfo per i nostri colori. Ma anche il possibile inizio di un futuro più che roseo per il nostro ciclismo. Nibali è giunto al successo al Tour dopo aver ottenuto negli anni il successo alla Vuelta di Spagna (nel 2010) e al Giro d’Italia (nel 2013), le altre due grandi corse a tappe del panorama mondiale, e dopo aver gestito al meglio la sua fase di maturazione. A novembre Nibali compirà 29 anni. I campioni del Tour hanno dimostrato di poterlo vincere, e di competere al meglio, anche a 34 o 35 anni. Pensare che il nostro campione possa aver oggi messo le mani solo sulla prima di una serie di edizioni della più importante delle competizioni non è solo l’auspicio dei tifosi, ma una presa d’atto della realtà dei fatti. Nibali oggi non sembra avere rivali. E potremmo dire di lui lo stesso anche il prossimo anno. O forse anche tra due. Insomma, ora sognare è del tutto legittimo.

Be the first to comment on "Nibali, uno squalo giallo conquista la Francia"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.