Ospedale Piemonte – Bernadette Grasso difende l’accorpamento Irccs

Continua la lotta della deputata nebroidea a difesa della sanità messinese

MESSINA – Montano ancora le polemiche sul piano regionale siciliano. In particolare sulla chiusura del Piemonte. A intervenire è stavolta il deputato regionale Bernadette Grasso: “Ancora una volta l’assessorato alla Sanità si dimostra miope nella programmazione ed insensibile alle richieste condivise da una intera città attraverso parti sociali, amministratori e politici”. La componente della Commissione Regionale alla Sanità e cofirmataria del disegno di legge per l’accorpamento tra l’Ospedale “Piemonte” e l’IRCCS, critica la marcia indietro sulla ventilata ipotesi di fusione col Neurolesi che avrebbe potuto salvate l’ospedale di centro città. “Apprendo con disappunto e rammarico la volontà di far saltare l’accorpamento che avrebbe garantito la possibilità di potenziare offerta sanitaria ed occupazione- afferma la Grasso- evidentemente non mi sbagliavo circa la mancanza di programmazione sulla quale nasce la nuova rete sanitaria. Evidentemente l’assessorato ha già deciso di chiudere il “Piemonte” dal 2017”.

Be the first to comment on "Ospedale Piemonte – Bernadette Grasso difende l’accorpamento Irccs"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.