PATTI – FALLIMENTO CERAMICHE CALECA, MISURE CAUTELARI PER I DUE TITOLARI

PATTI (ME) – La Guardia di Finanza ha notificato a Patti  due ordinanze di misure cautelari personali interdittive per i reati di bancarotta fraudolenta per distrazione e bancarotta societaria, nei confronti dell’imprenditore Gaetano Caleca e della consorte Rossana Alessandra Giacalone, in relazione al fallimento della nota azienda produttrice di ceramiche “Caleca Italia s.r.l”. I due indagati avrebbero distratto risorse dal patrimonio societario cedendo a prezzo incongruo il ramo d’azienda e attraverso la falsificazione dei bilanci societari avrebbero occultato il reale stato patrimoniale e finanziario della società da loro gestita. In tal modo avrebbero provocato il dissesto dell’azienda e ritardato la dichiarazione di fallimento. In conseguenza di tali azioni, alla data del fallimento, la società versava ormai in una gravissima situazione di dissesto, che ha comportato perdite reali per oltre 6 milioni di euro. Il provvedimento cautelare adottato nei confronti dei due coniugi è la misura interdittiva del divieto di esercitare per un anno in qualsiasi forma, anche indiretta, imprese o uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese.

Be the first to comment on "PATTI – FALLIMENTO CERAMICHE CALECA, MISURE CAUTELARI PER I DUE TITOLARI"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.