Sanità Messina – Il Ministro Lorenzin dice “sì” alla fusione ospedale Piemonte – Irccs

Vincenzo Garofalo e Bruno Mancuso – “Abbiamo lavorato per creare a Messina il più grande polo riabilitativo del Mezzogiorno d’Italia

MESSINA – “Ho ricevuto stamani la telefonata dell’assessore regionale Gucciardi che mi annunciava di aver ricevuto in nottata, formalmente, l’attesa risposta positiva da parte del Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, sull’operazione strategica per salvare l’emergenze-urgenza dell’Ospedale Piemonte con i reparti annessi e mi ringraziava per la fiducia pubblicamente ribaditagli”. Lo afferma in una nota il presidente regionale del Patto dei Democratici Riformisti, Beppe Picciolo, che già ieri mattina si era dimostrato estremamente fiducioso sulla risoluzione di una vertenza che travalica i confini della città metropolitana di Messina ed investe anche l’intera area dello Stretto. “Devo ringraziare l’assessore Gucciardi e personalmente il Ministro Lorenzin – ha precisato Picciolo – che con i loro tecnici non si sono certamente risparmiati nel cercare una soluzione che rendesse fattibile una operazione di grande respiro per la sanità siciliana. Adesso, con il parere favorevole vergato di pugno dal Ministro Lorenzin, sosterremo in aula all’Ars il ddl che prevede la fusione dell’Irccs con l’ospedale Piemonte e sono convinto che con il concorso dell’intera deputazione regionale messinese riusciremo a segnare il punto decisivo che, a mio modesto avviso, può rappresentare il rilancio del sistema sanitario dell’area dello Stretto”.

La discussione del disegno di legge sulla fusione è prevista per la prossima settimana.

“Abbiamo lavorato per creare a Messina il più grande polo riabilitativo del Mezzogiorno d’Italia. Il ministro Lorenzin ci darà le risposte che attendiamo e non deluderà le aspettative dei messinesi”, aggiungono i parlamentari nazionali di Area popolare Vincenzo Garofalo e Bruno Mancuso.

“Siamo alle porte – proseguono – di una svolta epocale per la nostra città della quale abbiamo l’impressione che non ci si renda conto. Avere un polo riabilitativo d’eccellenza significa consentire a Messina di fare un salto in avanti di anni luce nel settore, significa dare ossigeno all’economia asfittica della città e, ancora, consentire a tanti nostri giovani laureati nelle professioni mediche di restare a esercitare qui il loro talento e la propria competenza. Con questa idea abbiamo presentato al ministro nei mesi scorsi la proposta di fusione del Piemonte con l’Irccs. Una proposta che si è dimostrata valida tanto che i direttori generali di programmazione e ricerca del ministero che a Messina hanno effettuato le verifiche per capire se fosse possibile realizzare il progetto, hanno presentato relazioni più che positive. Il fronte sul quale ci siamo impegnati con la Lorenzin di più in queste ultime settimane è quello che riguarda il mantenimento del pronto soccorso al Piemonte. Abbiamo lavorato con l’obiettivo di dimostrare che la fusione può non solo essere compatibile con il mantenimento del pronto soccorso ma, addirittura, favorirne il potenziamento degli aspetti emergenziali. Abbiamo parlato con il ministro – concludono i parlamentari – e siamo fiduciosi che molto presto arriveranno le certezze che aspettiamo anche su questo fronte. Poi la Regione dovrà fare la sua parte”.

Be the first to comment on "Sanità Messina – Il Ministro Lorenzin dice “sì” alla fusione ospedale Piemonte – Irccs"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.