Canone Rai, mentire sul possesso della tv sarà reato

Come già anticipato, si pagheranno circa 16 euro al mese, in bolletta, ma non mancano già dubbi preoccupanti

ambra

Il Canone Rai continua a far discutere: secondo la nuova bozza sulla tassa, preparata dal Governo, mentire sul possesso della tv diventerà reato e saranno previsti fino a 2 anni di carcere per le certificazioni false.  Come già anticipato, si pagheranno circa 16 euro al mese, in bolletta, ma non mancano già dubbi preoccupanti. Cosa bisogna fare se l’addebbito del canone arriva su due bollette? Secondo quanto riportato da Il Messaggero, il consumatore dovrà affrontare un iter lungo: prima di tutto dovrà compilare un nuovo bollettino postale, scomputando dal costo dell’energia quello del canone, poi, dovrà comunicare alla società elettrica che la tassa non è dovuta.  In tanti dubitano che in due mesi sia davvero possibile introdurre il pagamento del Canone Rai in bolletta: la legge di Stabilità entra in vigore il primo giorno dell’anno e la Rai incassa le somme nel mese di gennaio. Si tratterà di una vera e propria corsa contro il tempo, per arrivare ad addebbitare il Canone sulla prima bolletta del primo bimestre del 2016.

birra

 

 

Fonte Today

Be the first to comment on "Canone Rai, mentire sul possesso della tv sarà reato"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.