Dall’Isola – Omicidio Loris, indagato il nonno del bimbo

Andrea Stival iscritto per concorso in omicidio e occultamento di cadavere dopo le accuse di Veronica Panarello che lo ha chiamato in correità, sostenendo che fossero amanti. I pm: “Atto dovuto”. Il legale: “La stampa lo sa e noi no”

POOH

SANTA CROCE CAMERINA (RG) – Un nuovo tassello nella vicenda dell’omicidio di Loris. La Procura di Ragusa ha indagato per omicidio e occultamento di cadavere Andrea Stival, il suocero di Veronica Panarello, nell’ambito dell’inchiesta sulla morte del nipote dell’uomo, Loris. L’iscrizione, si sottolinea in ambienti attivi nelle indagini, è un atto dovuto dopo le dichiarazioni della donna che lo ha chiamato in correità, sostenendo che erano amanti.Per la Procura Veronica Panarello avrebbe strangolato il figlio usando delle fascette di plastica e poi gettato il corpo nel canalone di contrada Mulino Vecchio. La donna ha più volte cambiato versione sulla ricostruzione dei fatti: da innocente, sostenendo di avere accompagnato a scuola il bambino smentita dalle telecamere di sicurezza, a testimone di un incidente, con Loris che si sarebbe strangolato mentre giocava, confessando l’occultamento del cadavere. Adesso accusa il suocero: l’avrebbe ucciso lui per eliminare un testimone della loro relazione. Lui lo avrebbe strangolato con un cavo da computer, dopo averla obbligata a legare le mani al bambino con delle fascette. Ricostruzione che al momento non ha riscontri video, non ci sono immagini che riprendono Andrea Stival in zona, e anche con l’autopsia, Loris è stato strangolato con delle fascette. La sua nuova verità Veronica Stival la racconterà ai magistrati della Procura di Ragusa, che nei prossimi giorni potrebbero interrogarla nuovamente.

Be the first to comment on "Dall’Isola – Omicidio Loris, indagato il nonno del bimbo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.