SCIROCCO E TEMPERATURE VICINE AI 40°: SICILIA NELLA MORSA DEGLI INCENDI, VASTO ROGO SULLE MADONIE

In tilt l’autostrada A20 Messina-Palermo nel tratto Buonfornello – Castelbuono. Un’altro incendio in un impianto di rifiuti nella zona industriale di Agrigento

Fin dalle prime ore del mattino, non solo per le temperature. Diversi roghi si registrano nell’area nebroidea e delle Madonie. Un incendio ha provocato rallentamenti al traffico nei pressi di Cefalù, mentre un altro incendio si registra nella vallata del Rosmarino , il fumo ha invaso la zona ovest di Torrenova .E’ un vero inferno di fuoco quello che si è sviluppato tra Lascari, Cefalù, Gratteri e Collesano. Chiuse l’autostrada Palermo Messina tra Buonfornello e Castelbuono, la statale 113 tra Campofelice di Roccella e Cefalù e diverse strade comunali e di collegamento tra i centri abitati circondati dalle fiamme. A Lascari il quartiere Santa Maria, che si trova sopra l’abitato, è stato evacuato, diverse abitazioni sono state raggiunte dalle fiamme. Il fronte del fuoco è lungo chilometri. “Le fiamme sono arrivate stamani sull’abitato spinte dal vento di scirocco – dice il sindaco di Lascari Pippo Abbate – stanotte hanno interessato prima il territorio di Collesano e Gratteri poi sono arrivate sopra il nostro abitato bruciando diverse abitazioni”. Sono tre i fronti del fuoco che assediano il centro abitato di Gratteri, uno a monte di Piano Zucchi e due a valle da Lascari. Chiuse al transito due arterie stradali su tre, l’unica via di fuga è la Gratteri-Gibilmanna. Il Comune ha attivato il piano di protezione civile “Ci sembra di rivivere il dramma del 2007 – dice l’assessore comunale Giacomo Ciringione – l’unica via di fuga è la strada verso Gibilmanna, è emergenza protezione civile. I cittadini devono rimanere a casa e serrare le finestre per evitare il fumo, mentre abbiamo attivato il punto di raccolta della cittadinanza nella palestra di via Santa Croce dove abbiamo già accolto i cittadini che vivono nelle contrade Rapputi, Campella e Marcatello. Per le emergenze si ci può rivolgere al Comune al numero 0921 429214”. Evacuata dalla croce rossa anche una casa di riposo. Le fiamme sarebbero partite da contrada Carbone e poi spinte dal forte vento di scirocco hanno anche raggiunto l’abitato di Lascari a causa del forte vento per ora è stato impossibile ai Canadair alzarsi in volo. A Cefalù lambite alcune abitazioni delle contrade Monte, Sala Verde e Costa Verde. Le fiamme sono arrivate anche nel giardino di Villa Bordonaro. La statale 113 al momento è chiusa al transito veicolare. Autostrada in tilt. Evacuata dai vigili del fuoco la galleria Battaglia sull’autostrada Palermo-Messina, nei pressi di Celafù. Le auto sono bloccate all’interno della galleria invasa dal fumo dell’incendio boschivo che sta interessando la zona. Evacuato nelle vicinanze l’hotel Costa Verde raggiunto dal fumo. In questo momento stanno operando nella zona 83 vigili del fuoco con 18 mezzi antincendi. Proseguono le operazioni sulla zona di Bisacquino di 4 Canadair del Corpo.  Un vasto incendio sta devastando il piazzale antistante al capannone dove, nella zona industriale di Agrigento, vengono trattati i rifiuti della raccolta differenziata. Le alte colonne di fumo nero sono visibili anche dalla statale 189, la Agrigento-Palermo. Sul posto, per cercare di evitare che le fiamme arrivino anche all’interno del capannone, sono al lavoro le squadre dei vigili del fuoco di Agrigento, del distaccamento di Canicattì ed i volontari di Cianciana. Il rogo ha avuto origine dall’esterno dove, sul piazzale, era ammassata la frazione secca. Al lavoro anche la polizia di Stato.

Be the first to comment on "SCIROCCO E TEMPERATURE VICINE AI 40°: SICILIA NELLA MORSA DEGLI INCENDI, VASTO ROGO SULLE MADONIE"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.