Palermo: suocero difende la nuora e fa arrestare il figlio


Il padre è stato costretto a prendere una posizione, chiamando la Polizia per  arrestare il proprio figlio, poiché aveva appena pestato la moglie per l’ennesima volta.

La vicenda è accaduta in un quartiere di Palermo, si tratta di Borgo Nuovo, in via Castellana. Una famiglia all’apparenza come tante altre, ma che dietro le mura domestiche si celavano violenze sia fisiche che mentali. Il marito picchiava come solito fare la moglie, ma lei non ha mai denunciato. Questa volta, dopo l’ennesimo episodio di percosse di fronte ai figli, la donna scappa e chiede aiuto ai suoceri.

Il padre dell’aggressore cerca di far ragionare il figlio, ma finisce con il prendersela anche con lui, poiché aveva preso le difese della nuora. Vista la situazione bollente, il padre ha preso un atto di coraggio chiamando la Polizia. Ma con l’arrivo di una seconda volante è stato possibile calmare gli animi.

La donna, che porta sul suo corpo i segni di anni di percosse e i nuovi segni dell’ultimo episodio del pestaggio. Ha raccontato alla polizia di essere stata picchiata dal marito di fronte ai figli. Di aver vissuto una vita fatta solo vi vessazioni, maltrattamenti, umiliazioni e aggressioni sia fisiche che morali. Ha aggiunto, inoltre, di non avere mai denunciato il marito per amore dei figli. Gli agenti hanno richiesto l’intervento di un’ambulanza ed è stata accompagnata in ospedale. Il marito è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. 

Associazione Thamaia Onlus, Catania, Telefono:  095 722 3990