Tragedia di Genova, una vittima di Sant’Agata Militello, si tratta di Marta Danisi


La giovane, 29 anni, lavorava come infermiera ad Alessandria. Era nell’auto col fidanzato toscano (anch’esso deceduto) al momento del crollo. Il cordoglio del sindaco Mancuso: «La nostra comunità sconvolta e addolorata»

SANT’AGATA MILITELLO (ME) –

C’è anche una nebroidea fra le vittime del crollo del ponte di Genova. Si tratta di Marta Danisi, 29 anni, di Sant’Agata di Militello .La giovane, che lavorava come infermiera all’ospedale “Ss. Antonio e Biagio” di Alessandra, era nell’auto del fidanzato (secondo le prime informazioni dovrebbe trattarsi di un toscano, Alberto Fanfani) proprio nel momento del disastro.

La notizia s’era diffusa nel pomeriggio in paese, anche perché le forze dell’ordine – dopo l’avvenuto riconoscimento del corpo della donna – avevano avvertito la famiglia.

Ma poi in tarda serata è stato il sindaco di Sant’Agata di Militello, Bruno Mancuso, a confermarla su Facebook: «Sono sconvolto e addolorato per la tragedia che ha colpito una nostra compaesana, la giovane Marta Danisi, deceduta in seguito al crollo del ponte Morandi a Genova. Stessa sorte è toccata al fidanzato che era in macchina con Lei. A nome di tutta la comunità santagatese esprimo profondo cordoglio e vicinanza ai familiari per questo grande dolore e incolmabile vuoto che li ha colpiti».