La Stefanese calcio salvata sul filo di lana

Il neo Presidente Giuseppe Ciavirella

S. STEFANO DI CAMASTRA – Al fotofinish la Stefanese calcio riesce a mettersi alle spalle la crisi societaria che l’aveva attanagliata, e adesso sembra che tutto si sia risolto positivamente per continuare a vedere la formazione arancionera ai nastri di partenza del prossimo campionato di Promozione. Il primo passaggio eseguito è stato quello di iscrivere la squadra al campionato di appartenenza, adesso bisogna bruciare le tappe in maniera da pianificare al meglio la stagione, in maniera da non ripetere sempre gli stessi errori che sono stati effettuati in un recente passato, garantendo quella stabilità societaria tanto auspicata. Si spera che quanto prima il neo presidente Giuseppe Ciavirella, indica una conferenza pubblica per esporre quali sono i progetti che la società da a lui capeggiata intende portare avanti, in maniera da creare nuovamente quel feeling tra squadra e tifoseria. Stando ad indiscrezioni, la nuova società ha avuto la benedizione di Sindaco e assessore allo sport stando a quanto si legge nel comunicato n. 4 dove viene annunciato anche lo staff tecnico che risulta essere composto da Antonio Cinquegrani allenatore della prima squadra, Peppuccio Arancitello si occuperà della preparazione atletica, mentre Carmelo Elmo guiderà la formazione Juniores, il ruolo di Ds verrà svolto da Vincenzo Noto. Queste sono le notizie frammentarie che abbiamo appreso, un fatto è certo, la Stefanese calcio sarà presente ai nastri di partenza del prossimo campionato di promozione, è già questo rappresenta un grosso passo avanti, adesso bisognerà capire come intende operare la nuova società e quali sono i programmi che vorranno portare avanti per il rilancio del calcio stefanese. Intanto, sul fronte della struttura, dopo i proclami di reperimento di una nuova area per la costruzione di un nuovo impianto, si apprende, sempre nel comunicato N. 3, che si vuole dare un nuovo look al Campo Sportivo “Salvo La Rosà” e che si lavora dunque a questo progetto. Non sappiamo se si lavora su entrambi i fronti oppure si sia stata accantonata la ricerca per una nuova area, un fatto è certo, cosi come sostenuto in un altro articolo, solo una struttura funzionale e all’avanguardia potrà ridare lustro e centralità al calcio stefanese.

Be the first to comment on "La Stefanese calcio salvata sul filo di lana"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.