Il Presidente della Stefanese calcio non ci sta al termine perentorio imposto dalla FIGC per l’iscrizione al campionato

Il neo Presidente Giuseppe Ciavirella

S. STEFANO DI CAMASTRA (ME) – In un momento particolarmente difficile a causa di questa pandemia, con diverse attività che sono state messe in ginocchio e molte altre pronte a chiudere, la passione e la voglia che contraddistingue il  movimento sportivo dei dilettanti ha indotto i dirigenti sportivi  ad adempiere all’iscrizione delle loro squadre ai campionati di competenza. A fare andare su tutte le furie il presidente della Stefanese calcio Giuseppe Ciavirella, un comunicato diramato dal C.R. Sicilia, nel quale viene riportato con termine “perentorio” che tutte le società entro il mese di febbraio 2021 sono chiamate a saldare tutto l’importo dovuto per l’iscrizione al campionato di competenza. Il tutto senza voler considerare lo stato di incertezza in cui si vive e con lo STOP ai campionati fermi fino al 24/11/2020 compresi gli allenamenti e non si sa quando e come ricominciare, senza voler considerare un altro aspetto da non sottovalutare, che dall’inizio del campionato le Società non hanno avuto a disposizione la presenza dei propri sostenitori perchè si è giocato a porte chiuse. Per queste piccole realtà senza l’introito del botteghino e la mancanza di poter reperire degli sponsor, per venire incontro a tutte queste difficoltà che il Comitato Regionale Sicilia, anziché imporre un termine PERENTORIO di saldare l’iscrizione entro Febbraio 2021, venisse incontro alle società nell’abbattere le spese di partecipazione al campionato. Il presidente Ciavirella, nella sua nota ritiene che quanto comunicato dal C.R. Sicilia, oltre alla indelicatezza con cui viene comunicato lo spostamento del saldo, anche la spudoratezza e la cinicità del Comunicato, siano al quanto fuori luogo per non usare altri termini molto più consoni. La totalità dei Presidenti della Promozione del Girone B, condividendo la preoccupazione ma anche l’inopportunità del Comunicato del Comitato Regionale, sta adottando dei provvedimenti in merito, mentre per quanto mi riguarda – ha dichiarato Ciavirella – sto valutando, insieme alla mia dirigenza, di ritirare la squadra per protesta contro atteggiamenti e comportamenti che non hanno nulla a che fare con lo Sport, ma soltanto interessi economici da salvaguardare, ed invito tutti i Presidenti delle diverse categorie ad unirsi a noi del Girone B per esternare la nostra viva protesta e dissenso a quanto comunicato dal Comitato regionale. Con la mia personale protesta, invito i miei colleghi ad indire al più presto una riunione urgente per discutere le varie forme di protesta che possiamo intraprendere.

Be the first to comment on "Il Presidente della Stefanese calcio non ci sta al termine perentorio imposto dalla FIGC per l’iscrizione al campionato"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.