ROBERTO CORONA: “LOMBARDO TOGLIERÀ IL DISTURBO? È IN RITARDO”

Sul dibattito d’Aula dopo le dichiarazioni di Lombardo
Palermo, 26 aprile 2012 – “Il presidente della Regione annuncia in sede istituzionale che, quanto prima, toglierà il

disturbo ai siciliani. Ebbene, è in ritardo di quasi quattro anni” lo dice il deputato del Pdl Roberto Corona mentre ferve il dibattito in Aula dopo le dichiarazioni rese da Raffaele Lombardo.

“Un ritardo – sottolinea Corona – ancor più colpevole poiché le sue dimissioni dovevano avvenire per motivi squisitamente politici: Lombardo si doveva dimettere all’indomani del ribaltone che ha operato, mettendo da parte i suoi alleati, quelli che lo hanno portato all’elezione, e accogliendo quelli che, invece, facevano parte della coalizione che, le elezioni, le aveva perdute”.

“Adesso – conclude Corona – sembra proprio che Raffaele Lombardo abbia finalmente compreso che la Sicilia ha bisogno di un nuovo governo. Di un governo che si occupi realmente dei problemi dell’Isola i quali vanno dall’alto tasso di disoccupazione in tutte le fasce d’età, alle difficoltà delle piccole e medie imprese, dell’agricoltura, del commercio e perfino del turismo. Ben vengano le elezioni anticipate”.

Be the first to comment on "ROBERTO CORONA: “LOMBARDO TOGLIERÀ IL DISTURBO? È IN RITARDO”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.