Morte sul lavoro a Messina, operaio precipita da 15 metri

-di Nino Caliò

-MESSINA-Il quarantacinquenne lavorava ad un lucernaio, in un cantiere di Santa Margherita, ed è caduto dall’impalcatura. L’impatto col suolo non gli ha lasciato scampo. Cosimo Messina è morto sotto gli occhi di un collega che ha tentato inutilmente di salvarlo.

Ha 45 anni l’operaio morto stamane a Santa Margherita mentre lavorava ad un lucernaio. Cosimo Messina è precipato da un’impalcatura, da circa 15 metri d’altezza. Il violentissimo impatto col suolo non gli ha lasciato scampo: è morto sul colpo.Sul posto Carabinieri e Polizia di Stato che stanno verificando le condizioni di sicurezza del cantiere.L’uomo era a lavoro su un’impalcatura all’interno del complesso Saratoga, dove stava sistemando una tettoia. Messina ha perso l’equilibrio ed è caduto giù dal quarto piano, malgrado ol tentativo di un collega di trattenerlo. Sequestrato il cantiere per ordine della magistratura.Il sostituto procuratore Antonella Fradà vuole ora ascoltare i colleghi della vittima per ricostruire la dinamica del fatto e verificare le condizioni di sicurezza del cantiere.

Be the first to comment on "Morte sul lavoro a Messina, operaio precipita da 15 metri"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.