Giulia Dugo è stata ritrovata sana e salva a Messina

La ragazza ha fatto telefonare ai genitori da casa di un compagno di scuola. Ancora non è chiaro dove abbia trascorso la notte.

– di Nino Caliò

-MESSINA- La diciottenne Giulia Dugo, della quale non si avevano notizie dalle 19 di ieri, è stata ritrovata. La ragazza, dopo un futile diverbio con la mamma era fuggita di casa. I genitori avevano sporto denuncia presso la Stazione dei carabinieri di Ganzirri. Poco fa la mamma è stata avvisata che la ragazza si trovava a casa di un compagno di scuola che abita nella zona di Messina centro.

Hanno passato ore di angoscia e terrore i genitori ed i parenti della ragazza che non immaginavano che Giulia potesse davvero mettere in atto un “piano di fuga” che per fortuna è durato pochissimo. Ieri dopo un diverbio con la mamma ha preso un trolley ed è uscita di casa. La madre, il tempo di indossare un paio di scarpe per convincerla a desistere, ha perso di vista la ragazza di origini Ucraine che da 10 anni è in Italia, adottata dalla famiglia Dugo.

 

In passato aveva manifestato l’intenzione di andare via da casa, ma si è sempre trattato di “bravate” durate qualche ora. A volte si nascondeva all’interno del condominio, dove risiede, per attirare l’attenzione dei genitori. Stavolta la ragazza è sparita ed i familiari hanno trascorso dei momenti di angoscia, considerato che la ragazza ha un lieve deficit, che la rende vulnerabile e che non le fa comprendere a pieno eventuali situazioni di pericolo.

 

Oggi la telefonata giunta alla mamma è stata liberatoria. La donna ha abbracciato la figlia ed ha tirato un grande sospiro di sollievo. Al momento non è chiaro dove la diciottenne abbia trascorso la notte, ma questo ormai è davvero un dettaglio di poco conto. L’importante è che Giulia adesso sia tornata a casa tra l’affetto dei suoi cari.