Grande Sud si aggrega con Pid e Pdl. Sfiducia anche con Pd

-di Nino Caliò

-PALERMO-Anche Grande Sud adesso fa parte della neo formazione nata la scorsa settimana da otto deputati regionali (4 Pid, 4 Pdl). La presenza alla conferenza stampa di stamane del capogruppo all’Ars di GS, Titti Bufardeci, a fianco dei capigruppo Pid, Rudy Maira, e Pdl, Innocenzo Leontini, ne e’ il sigillo. Dunque, questa aggregazione dei moderati prende corpo in vista delle regionali di ottobre e da’ l’impressione di ricompattare il centrodestra, se cosi’ possiamo dire. ”Dobbiamo lavorare per comporre una calizione credibile per risolvere le tante questioni non risolte da Lombardo – ha detto Bufardeci -. Tra cui la non definita sessione di bilancio, ulteriore prova di fallimento del Pd e quindi del governo Lombardo”. E cosi’ per Bufardeci, ”occorre aprire un confronto con tutte le forze”. Anche la mozione di sfiducia al governatore Lombardo ha tenuto banco alla conferenza stampa. ”Se il Pd dovesse presentare un suo testo – ha precisato Leontini – il primo a dover essere incardinato sara’ quello nostro”. Tuttavia, il capogruppo del Pdl, sottolinea che ”saremmo disponibili a unificare le iniziative e poi affidare in sede parlamentare alle dichiarazioni di voto la specificita’ delle motiviazione”.