Il Città di Messina batte ancora il Gladiator e conquista la promozione in D

La seconda squadra Peloritana conquista la serie D

– di Nino Caliò

-SANTA MARIA CAPUA VETERE (CE)-Dopo il successo dell’andata la squadra di Rando si è imposta per 1-0 a Santa Maria Capua Vetere, grazie ad un gol di capitan Assenzio, centrando il salto di categoria. Tre gli espulsi. Peloritani più forti di un clima decisamente ostile: nel pre-partita il pullman che ha condotto la squadra al “Piccirillo” è stato centrato da pietre, uova e bottiglie di vetro. Match sospeso ripetutamente nella ripresa.

Il Città di Messina è in serie D. Nella finale di ritorno dei playoff di Eccellenza, disputata a Santa Maria Capua Vetere, la formazione allenata da Pasquale Rando ha battuto 1-0 il Gladiator, bissando l’affermazione ottenuta all’andata al “Celeste” con identico risultato e conquistando la promozione. I giallorossi hanno completato così la loro straordinaria stagione, caratterizzata da 28 vittorie in 34 gare. A firmare il gol decisivo è stato capitan Assenzio, autore del suo 13esimo centro. Peloritani più forti di un clima decisamente ostile: nel pre-partita il pullman che ha condotto la squadra al “Piccirillo” è stato centrato da pietre, uova e bottiglie di vetro. I fitti lanci sono proseguiti nell’arco del secondo tempo, con il match che è stato ripetutamente sospeso.

Gladiator – Città di Messina 0-1
Marcatori: 28′ st Assenzio
Gladiator: Iafullo, Criscuolo, Panariello, Martone, Noviello, Caiazza (20′ Leone) Bizzarro, Bonavolontà, Russo, Rima (12′ Di Pietro), Di Palma. In panchina: De Filippo, Aiello, Luce, Mele. Allenatore: Roberto Carannante.
Città di Messina: Di Dio, Cappello, Bombara, Munafò, Cordima, Frassica, Pirrotta, Assenzio, Rosa (10′ st Cucè), D’Arrigo (26′ st Cammaroto), Buda (42′ st Giacobbe). In panchina: Mannino, Nicolò, Camarda, Fugazzotto. Allenatore: Pasquale Rando (squalificato, in panchina Nino Panarello).
Arbitro: Stefano Bortoluzzi della sezione di San Donà di Piave
Assistenti: Damiano Margani e Pasquale Lombardo della sezione di Latina.
Ammoniti: 14′ Bombara(CdM), 21′ pt Criscuolo.
Espulsi: 22′ st Bizzarro (G), 44′ st Iafullo (G) e Pirrotta (CdM).
Recupero: 3′ pt, 7′ st.