Stangata su chi vuole attraversare lo Stretto

MESSINA-Il gruppo Caronte & Tourist ha deciso, senza apparenti motivazioni, di aumentare il costo dei ticket per l’attraversamento dello Stretto in auto. E Bluferries (Ferrovie dello Stato) si è subito adeguata.

La compagnia privata di traghettamento ha ritoccato la tariffa di ben 5 € (passandola da 32 a 37 per un biglietto di andata e ritorno in giornata), cui va aggiunto un euro per ogni passeggero a bordo dell’auto per l’ecopass imposto dai Comuni di Messina e Villa San Giovanni ai non residenti.

 

 

Fare un biglietto di andata e ritorno nell’arco di 90 giorni ha un costo di 73 euro, appena un euro in meno rispetto al costo di due biglietti di sola andata, quindi la convenienza è davvero poca.

Per le navi delle Ferrevie dello Stato (sulle quali grava sempre l’incognita dell’orario, essendo subordinate all’arrivo dei treni) bisogna sborsare 36 euro per sola andata, 42 euro per andata e ritorno entro 3 giorni e 67 euro per andata e ritorno entro 90 giorni.

Per i residenti delle province di Messina e Reggio Calabria non è prevista alcun tipo di agevolazione, se non l’esenzione del ticket ecopass (1 €, che talvolta non viene fatto pagare neanche ai non residenti).