Trasfusione con sangue non compatibile? Muore uomo a Papardo

-Se i sospetti dei parenti venissero confermati, si tratterebbe di un altro clamoroso caso di malasanità

-MESSINA-Un uomo di 69 anni, C.M., di Messina, è morto nei giorni scorsi all’ospedale Papardo, dopo una trasfusione di sangue effettuata a seguito di un intervento chirurgico nel reparto di Ortopedia. Per i familiari ci sarebbe stato un tragico errore che avrebbe provocato la morte del congiunto: il sangue contenuto all’interno della sacca, non sarebbe stato compatibile con il suo gruppo sanguigno.

Ciò avrebbe scaturito le gravi complicazioni di salute che hanno portato, successivamente alla morte dell’uomo. I familiari, considerato che il precedente intervento di ortopedia era stato superato senza conseguenze e la degenza post operatoria proseguiva senza problemi, hanno presentato una denuncia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Messina, per verificare eventuali responsabilità dei medici che hanno avuto in cura il 69enne.

E’ stata aperta un’inchiesta ed è stato disposto il sequestro di tutte le cartelle cliniche relative al paziente deceduto. Nei prossimi giorni sarà disposta l’autopsia per accertare l’esatta causa che ha portato l’aggravamento improvviso e la conseguente morte dell’uomo. Al momento non risulterebbero iscritti nel registro degli indagati.