Provincia , l’ampliamento della giunta provinciale è legittimo

Il Tribunale amministrativo regionale ha dato ragione a Ricevuto, ritenendo che sia stato applicato lo Statuto provinciale vigente

-di Nino Caliò

-MESSINA-Con ordinanza n. 871 del 20 settembre 2012, pronunciata successivamente alla Camera di Consiglio del 19 settembre, i Giudici della terza Sezione del Tar Catania hanno respinto l’impugnativa -promossa da alcuni Consiglieri provinciali, patrocinati dall’avvocato Antonio Catalioto – avverso la determina con la quale il Presidente della Provincia di Messina, Nanni Ricevuto, aveva nominato 6 nuovi Assessori elevandone il numero da 9 a 15.

I Giudici, dopo ampia discussione alla quale hanno preso parte il professor Aldo Tigano in rappresentanza del Collegio di Difesa della Provincia, e l’avvocato Salvatore Giambò come delegato dell’avvocato Alberto Barbera nell’interesse degli Assessori Crisafulli e Terranova, ha accolto la tesi del Presidente Ricevuto.

Secondo il numero uno di palazzo dei Leoni,fino all’entrata in vigore delle nuove disposizioni che riducono il numero degli Assessori, rinviata al 2013 (dopo il rinnovo degli organi elettivi della Provincia), la norma da osservare è quella dello Statuto provinciale vigente. Di qui la facoltà per il Presidente Ricevuto di integrare legittimamente il numero degli Assessori in carica, riducendo però di Euro 200.000,00 la spesa complessiva per le indennità.