Graziella Campagna sui manifesti elettorali di Buzzanca

-La famiglia Campagna chiede il ritiro del manifesto: “le vittime di mafia non vanno ricordate con slogan elettorali”.

-MESSINA-La foto di Graziella Campagna è comparsa in questi giorni sui manifesti elettorali dell’ex sindaco Buzzanca. Un fotomontaggio che ritrae la giovane uccisa dalla mafia, all’interno di una palla di Natale, che ricorda un concorso fatto nei villaggi per premiare l’albero più bello. Un manifesto “ad effetto”, non gradito dalla famiglia Campagna che chiede venga ritirato, o eliminata l’immagine di Graziella.

“La famiglia Campagna -si legge in un comunicato giunto in redazione-, invita l’onorevole Giuseppe Buzzanca a ritirare i manifesti elettorali nei quali viene associata la sua immagine alla foto di Graziella, uccisa dalla mafia il 12 dicembre del 1985, o comunque a voler eliminare dal manifesto la fotografia di Graziella, per motivi di buon gusto, oltre che di decenza.

La famiglia Campagna -prosegue la nota- si considera distinta e distante dal modo di fare politica di Buzzanca e del suo partito nonché dalla sua cultura e dai suoi trascorsi politici. La mafia -conclude il comunicato- si combatte in altre sedi e le vittime di mafia, come Graziella Campagna, si devono ricordare con altri metodi e con gesti concreti, non con le parole o gli slogan elettorali”.