OPG BARCELLONA, ENNESIMA AGGRESSIONE AD UN AGENTE DELLA POLIZIA PENITENZIARIA

BARCELLONA P.G. (ME)Ennesima aggressione all’ospedale psichiatrico di Barcellona pozzo di gotto dove un agente penitenziario è stato aggredito nella mattinata della passata Domenica mentre stava accompagnando a Messa un 33enne trasferito da pochi giorni all’ O.p.g. che si è avventato contro la guardia che lo stava

accompagnando. Diversi pugni e calci hanno colpito l’agente al viso causandogli una ferita al sopracciglio, che ha richiesto circa 4 punti di sutura. A denunciare l’ ennesimo episodio è stato il Segretario Provinciale del sindacato Fsa/Cnpp, Antonino Agrì: “Si tratta dell’ennesima aggressione ai danni del personale dell’Opg, ormai stanco – afferma Agrì –di subire questi continui attacchi alla propria incolumità. E’ arrivata l’ora di finirla con questa situazione. Occorre un maggior impegno a tutela del personale da parte del direttore, a cui chiediamo di non restare a guardare. Abbiamo la sensazione che l’Opg e il suo personale sia stato abbandonato ad un destino incerto, alla luce del provvedimento di dismissione degli Ospedali psichiatrici. Occorre invece individuare strategie adeguate, personale infermieristico qualificato e maggiori strumenti idonei a prevenire attacchi da parte degli internati ai danni del personale della Polizia Penitenziaria”.