INCENDI – NON SI PLACA L’EMERGENZA IN PROVINCIA DI MESSINA

-di Nino Caliò

-MESSINA | Circolazione ferroviaria interrotta  in provincia di Messina, tra Tusa e Caronia, a causa del vasto incendio che interessa l’area. Le fiamme hanno lambito i binari. Da giorni la provincia e quella confinante di Palermo sono devastate dai roghi, alimentati dalle temperature elevate e dal forte vento di scirocco. Dietro gli incendi, la mano dei piromani. Le forze dell’ordine hanno fermato tre persone intente ad appiccare le fiamme a San Mauro Castelverde e Castel di Lucio.

Al momento sono una decina gli incendi in Sicilia, per fronteggiare i quali dall’alba sono in azione nove elicotteri e alcuni canadair. La situazione è drammatica nel messinese dove le fiamme divampano a Longi, San Mauro Castelverde, Tindari, Patti, Basico’ e Sant’Agata di Militello ( dove stamani sono state interrotte le lezioni in alcune scuole)  , praticamente su tutta la fascia costiera che va dal capoluogo peloritano ai confinanti comuni del palermitano, con i fronti che si sono estesi alle aree boschive interne, fino alla provincia di Enna.
Ieri, gli interventi aerei sono stati tredici, ma alcune richieste sono rimaste inevase per mancanza di mezzi, nonostante fossero in volo tutti i mezzi disponibili: sette elicotteri Sierra, altrettanti canadair e quattro aerei Fire Boss.  L’ampiezza dei fronti, alcuni dei quali come quello tra Tusa e San Mauro Castelverde, ha superato gli otto chilometri, e il numero di focolai appiccati ha reso impossibile garantire tutti gli interventi. Almeno 5 mila gli ettari percorsi dalle fiamme da mercoledì. A San Mauro Castelverde ci sono anche danni alle aziende agricole e armenti morti tra le fiamme. Nella notte è tornata la paura anche a Nicosia, nell’Ennese, per un incendio divampato alle 20 di ieri che ha avvolto il ‘picco del castello’, sul quale sorgono diversi quartieri cittadini. Chiuse alcune strade che costeggiano la zona per consentire l’eliminazione di tronchi bruciati e la rimozione di massi che si sono distaccati per le fiamme, che ancora sono attive.

RIPRESA LA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA – E’ ripresa dopo tre ore circa di stop la circolazione ferroviaria sulla linea Palermo-Messina, interrotta a causa di un incendio che ha lambito i binari. Il tratto interessato era quello tra Tusa e Pollina. I vigili del fuoco intervenuti hanno spento le fiamme che continuano a divampare in altre aree delle province di Palermo, Messina ed Enna. La circolazione era stata fermata intorno alle 7.15.