REGIONALI SICILIA, DEMOPOLIS: TESTA A TESTA MUSUMECI (29%) CROCETTA (28,5%)

Mancano 25 giorni alle elezioni regionali in Sicilia. Da quando si apprende, la sfida è ancora aperta. Circa 800 mila elettori sono ancora indecisi su chi votare. Indecisi e potenziali astenuti incideranno in maniera decisiva sul voto finale.

Secondo il Barometro Politico DEMOPOLIS,che ha condotto l’indagine, su 1280 intervistati, l’area del “non voto”, ha raggiunto una dimensione paranormale nell’ultimo decennio. La fiducia nei partiti crolla al 4%. Al momento, se si andasse alle urne, vincerebbe Nello Musumeci, con il 29% dei consensi. A seguire, a stretto giro, il suo avversario Rosario Crocetta (28,5%), in sostanziale parità, rispetto alla percentuale del primo candidato.

A seguire, il candidato di Grande Sud, Gianfranco Miccichè che si ferma al 22%. Decisamente più distanti, sotto il 10%, si collocano oggi Giancarlo Cancelleri e Giovanna Marano.

Il direttore di Demopolis, Pietro Vento, afferma: “Ci si reca alle urne, in un contesto caratterizzato da una gravissima crisi economica ed occupazionale, con una percezione di progressivo impoverimento delle famiglie ed un’insicurezza, sempre più diffusa, che attraversa indistintamente ogni strato sociale”. Nessuna lista elettorale che si è presentata in Sicilia,andrebbe al di sopra del 18%.