Musumeci in tour a Messina: evitare l’astensionismo

-“I tempi richiedono responsabilità e impegno da parte di tutti, a cominciare dall’appuntamento elettorale”, ha sostenuto Musumeci.

-MESSINA – Musumeci ha aperto la mattinata all’Università, dove ha incontrato il Rettore Franco Tomasello, i pro rettore, una delegazione del corpo docente. Una visita di cortesia voluta per affrontare un tema che a Messina è fondamentale, vista l’importanza che l’Ateneo riveste per la vita della città: il futuro dell’università ma soprattutto della ricerca, attraverso la messa in rete delle eccellenze locali.

Subito dopo Musumeci ha inaugurato il comitato elettorale di via Aurelio Saffi, dove ha incontrato candidati e sostenitori. “Dobbiamo fare una politica nuova – ha detto Musumeci ai suoi – una politica di uomini che compiono scelte strategiche senza condizionamenti, che non sono ricattabili”. A seguire si è recato all’Ospedale Piemonte dove ha ascoltato il presidente del Comitato Salvare l’Ospedale Piemonte, il magistrato Marcello Minasi.

Commovente l’incontro con i disabili del Centro riabilitativo Don Orione. Musumeci ha visitato la struttura, incontrato gli ospiti, dialogato con i responsabili e i molti volontari che vi operano. Altrettanto toccante, per lo stesso Musumeci, la visita alla Mensa dei Poveri alla Basilica di Sant’Antonio, dove ha incontrato Padre Mario Magro, Padre Latino e  Elena Donato, capo dei volontari della mensa.

L’appello ad andare a votare per evitare che vinca l’antipolitica e perché oggi più che mai, in tempo di crisi, è richiesto l’impegno di tutti, a cominciare dal  momento della scelta elettorale. No a nuove polemiche sulle dichiarazioni di Crocetta a proposito dei termovalorizzatori, sì al taglio dei costi della politica. Poi Messina, la città che ha bisogno di una legge obiettivo. La città che della Sicilia –ponte euro mediterraneo è il cuore strategico, per via della sua posizione e per il suo territorio, città e provincia, ricco di potenzialità. Questi i temi essenziali toccati da Nello Musumeci, candidato alla presidenza della Regione, oggi a Messina per diversi appuntamenti. “Messina ha bisogno di essere considerata nella sua specificità – ha detto Musumeci – perché certi problemi si risolvano.

“Dobbiamo sciogliere definitivamente il nodo Ente Porto, che deve essere soppresso -ha proseguito-, dobbiamo affrontare il problema risanamento a partire da quel che non funziona nell’Iacp, dobbiamo capire come affrontare il progetto Ponte, che non è un problema di sì o no alla mega opera”.  Impegni dell’ultimo momento a Catania hanno poi costretto Musumeci a rientrare prima del previsto. Sono così saltati alcuni degli incontri inizialmente previsti, rimandati alla prossima visita a Messina, prevista per la prossima settimana. Nello Musumeci tornerà nel messinese domani domenica 7 ottobre, per inaugurare il comitato elettorale di Torregrotta e quello di Antillo, in serata.