Lascia l’eredità al nipote e il funerale diventa rissa

-Il figlio del defunto aggredisce il cugino con un taglierino, tra il panico e lo stupore dei presenti.

-TORTORICI (MESSINA) – Dalla tristezza del funerale alla panico per una lite. E’ il cambio di stato d’animo vissuto dai partecipanti a un corteo funebre a Tortorici, in provincia di Messina. Nel corso del funerale di un uomo, nella chiesa madre, il figlio del defunto, armato di taglierino, sputa per terra e si scaglia contro il cugino. L’aggressione, secondo indiscrezioni, sarebbe nata dal fatto che quest’ultimo avrebbe ereditato l’intero patrimonio dello zio. L’uomo è riuscito a evitare il fendente grazie alla fibbia della cintura.

Ma la rissa è divampata comunque. Tra le urla dei presenti, dimentichi del morto e della funzione funebre, che hanno chiesto l’intervento dei carabinieri. La vicenda affonderebbe le radici nell’abbandono del padre, in vecchiaia, da parte dei figli. Ad accudirlo, negli ultimi anni della sua vita, un’anziana signora e il nipote. Per questo motivo l’eredità ha avuto un unico destinatario. Per i figli neanche un centesimo. Da qui la rabbia ed il disprezzo manifestati da uno dei mancati eredi.