TORRENOVA A SENSO UNICO

-Nota del consigliere comunale, Dr. Sebastian Calcò

Oggetto: richiesta revoca anticipata dell’Ordinanza n° 59 del 07 settembre 2012, istitutiva del senso unico sperimentale nel quadrilatero che interessa le vie Mazzini, B.Caputo, B.Russo e via Meli.

 -Al Sindaco

Del comune di Torrenova

Dr. Salvatore Castrovinci

 -TORRENOVA (ME) |Il sottoscritto Dr. Sebastian Calcò, in qualità di consigliere comunale del gruppo “Amare Torrenova”, premesso che in data 07 settembre 2012 con l’Ordinanza n° 59 è stata disposta l’istituzione  sperimentale, dal 24 settembre al 30 novembre, del senso unico di marcia nella via Mazzini con direzione di marcia ME-PA, nel tratto stradale compreso tra la via Meli e la via B.Caputo; nella via B.Caputo con direzione di marcia Mare-Monte, nel tratto che va dalla fontana dei quattro canti fino alla farmacia; nella via B.Russo, con direzione di marcia PA-ME, nel tratto compreso tra la farmacia e l’incrocio con la via Meli; mentre con riferimento a quest’ultima via, è stato istituito il senso unico di marcia Monte-Mare nel tratto compreso tra la via B.Russo e la via Mazzini.

Atteso che sono trascorsi già quindici giorni dall’adozione del provvedimento di cui in oggetto e che all’odierno scrivente, oltre che ad altri consiglieri del gruppo di minoranza, giungono critiche circa il nuovo assetto della viabilità previsto e delineato dall’ ordinanza in oggetto.

In particolare ad essere oltre modo penalizzate sono la maggior parte delle attività commerciali site nell’ area in questione, specie quelle della via Mazzini (che rappresenta il vero centro e cuore propulsore del nostro paese) e non solo, i cui clienti sono per la maggior parte persone ”di passaggio”, che alla luce del giro che devono fare non si fermano più nei negozi ed attività presenti nella zona.

Considerato il perdurare e l’acuirsi a tutti i livelli della crisi economica che attanaglia da tempo la nostra economia, ciò dovrebbe indurre l’Amministrazione ad adottare tutti quei provvedimenti finalizzati a consentire alle attività commerciali di potere lavorare al meglio.

Viste ulteriormente le lamentele provenienti da numerosi nostri concittadini, residenti e non, nella zona interessata dal provvedimento, l’odierno scrivente con la presente chiede pertanto alla S.V di revocare da subito l’Ordinanza n° 59, stante anche la provvisorietà della stessa, oltre che a promuovere a stretto giro e con urgenza una riunione con i commercianti operanti nel quadrilatero e con tutti i cittadini interessati all’argomento viabilità, meglio ancora se sotto forma di consiglio comunale “aperto”, al fine di trovare una soluzione alternativa e diversa da quella adottata, che contemperi e coniughi le indefettibili esigenze dei commercianti e dei cittadini con la problematica della circolazione stradale e della regolamentazione dei parcheggi pubblici nelle vie in questione.