Messina, muore in ospedale Cadavere per due ore in corsia

La denuncia del genero di un’anziana, morta nel reparto di Medicina interna. Un’attesa di due ore e trenta minuti prima che la salma fosse trasferita nella camera mortuaria.

MESSINA – Il cadavere di un’anziana, Giovanna Maria Cannameli, è rimasto nel reparto di Medicina interna del Policlinico di Messina per due ore e trenta minuti prima di essere trasferito nella camera mortuaria del nosocomio per l’assenza di ambulanze. A denunciarlo è il genero Enrico Fodale, che spiega: “Ieri pomeriggio il cadavere di mia suocera é rimasto nel letto d’ospedale con accanto altri pazienti e con i solerti medici ed infermieri che si dimenavano telefonicamente con il personale della sala mortuaria per la traslazione della salma, spostata solo quando i responsabili della sala mortuaria si sono dichiarati disponibili a riceverla”.
Nelle due ore e mezza di attesa – aggiunge – non si è neppure pensato di trasferire la povera defunta in una stanzetta dello stesso reparto. Il che la dice lunga sulla sensibilità dell’amministrazione dell’ospedale. Mia suocera è deceduta attorno alle 18 e solo verso le 20,30 è uscita dal reparto. Immaginate voi come si potevano sentire gli altri pazienti della stanza. Vi è chi in quelle condizioni ha dovuto subire una trasfusione”.