Maltempo a Messina. Danni, allagamenti, disagi ed un ferito

-Un uomo è caduto in un dirupo mentre raccoglieva funghi, un’auto è rimasta bloccata in un sottopassaggio, allagamenti ovunque.

-MESSINA – Come da previsione meteo, la provincia di Messina è stata investita dal maltempo, che ha portato piogge intense a carattere temporalesco e forti venti provenienti dai quadranti meridionali, che hanno provocato mareggiate sulle coste esposte. In città i vigili del fuoco sono stati impegnatissimi su più fronti per arginare i disagi dei cittadini che hanno preso d’assalto la centrale operativa del 115. Le caditoie ed i tombini otturati hanno fatto sì che le strade cittadine diventassero dei fiumi, provocando un numero enorme di allagamenti, soprattutto nei piani bassi e cantinati. In via don Blasco si sono vissuti momenti di paura per alcuni dipendenti di un deposito di farmaci rimasti bloccati all’interno. L’auto di un anziano è rimasta bloccata in un sottopassaggio a Zafferia.  Per liberare l’auto, è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Nella strada adiacente al carcere di Gazzi un albero ed un palo della luce sono crollati, invadendo la sede stradale e bloccando il traffico veicolare. Anche in questo caso è intervenuta una squadra dei vigili del fuoco per ripristinare la normalità. Da comune di Messina si apprende che l’allerta meteo è stata prorogata di altre 24 ore. In provincia la scuole di ogni ordine e grado di Saponara rimarranno chiuse per precauzione. A causa delle avverse condizioni meteo marine, i collegamenti con le isole Eolie sono stati interrotti. C’è anche chi, nonostante il maltempo, si avventura tra i boschi mettendo a rischio la propria vita. E’ il caso di un uomo che a Santa Lucia del Mela aveva pensato bene di andare in cerca di funghi. L’uomo, a causa del terreno scivoloso, è finito in un dirupo. I vigili del fuoco, anche con l’ausilio di un elicottero, sono riusciti a trarlo in salvo. Per l’uomo tanta paura e qualche ferita.