Crocetta: “un politico non può guadagnare come un usciere”

-PALERMO – Se mi dicono che un politico deve guadagnare meno dell’usciere e’ sbagliato, a meno che non si voglia considerare il Parlamento un posto di lavoro per disoccupati. Lei ce lo vede un parlamentare che guadagna 2500 euro al mese quando deve spendere almeno 1000 euro di telefono per tutti i contatti che deve prendere? Non e’ sugli stipendi dei parlamentari che faremo rientrare i conti della Sicilia, ma va dato un segnale etico. Pero’ senza demagogia, senno’ non troveremo piu’ un tecnico, un quadro, un docente universitario che accetti di lavorare in politica”. Lo ha dichiarato Rosario Crocetta, presidente eletto della Regione Sicilia ospite oggi di ’24 Mattino’ su Radio 24, in merito al tema dei costi della politica. ”Sto pensando alle auto blu in sharing – ha aggiunto Crocetta – e colpiro’ gli sprechi: uno che sta nel cda di una societa’ fantasma che fa? Sarebbe piu’ di uno spreco, sarebbe anche un crimine. Come primo atto ho chiesto di autoridurmi lo stipendio. Faro’ il primo giorno una richiesta all’Ars di avere un tavolo congiunto Giunta-Parlamento sulla spending review. Non so neanche quanto guadagno ma mi piace il metodo del Parlamento europeo. Li’ c’e’ uno stipendio di 6150 euro, poi se uno non partecipa alla fine dell’anno ad almeno il 51% di sedute, lo stipendio e’ azzerato”. Crocetta ha detto che per il ruolo di assessore all’Economia sta pensando a ”un grande tecnico di fama nazionale o internazionale. Sto verificando, al momento c’e’ una terna di nomi tra cui scegliere”. Crocetta ha anche risposto a Claudio Fava che lo aveva definito ‘piu’ miserabile degli assassini del padre, Giuseppe Fava’: ”Considero suo padre un grande modello – ha detto Crocetta – non mi pare che i figli di Borsellino si offendano se qualcuno dice ‘mi piace come modello Borsellino’. C’e’ qualcosa di psicologico e non piu’ di politico nell’avversione che Claudio Fava ha nei miei confronti, e’ incomprensibile. Ha un’avversione personale”. Il Governatore infine non ha risposto alla domanda se abbia un compagno ma ha tirato una stoccata a Nichi Vendola e al suo compagno, che ha chiesto di essere definito ‘first gentleman’: ”Ognuno fa quello che gli pare, ma sarebbe meglio che le first lady rimanessero a casa. Il mio modello era Pertini, la cui moglie non ha mai partecipato a iniziative e se ne andava in giro in bicicletta. Chi viene eletto e’ la persona, le first ladies o i first gentlemen se ne stiano tranquillamente a fare la loro vita. Splendano di luce propria”.