Ai giovani di Messina e provincia

Ragazzi,
sono Bernardette Grasso, sindaco del Comune di Capri Leone e neo eletta deputata, in Grande Sud, all’ Assemblea Regionale Siciliana.
Da amministratrice locale, confidando nella freschezza giovanile e consapevole dell’importante ruolo che i giovani giocano all’interno del contesto civile e sociale delle comunità, ho desiderato fortemente che ad affiancarmi vi fossero dei ragazzi, una parte dei quali compone oggi la giunta comunale che mi onoro di presiedere. 

Ai giovani del mio paese e del comprensorio nebroideo io devo molto. Con loro ho iniziato, già al principio della mia esperienza politica, un dialogo che tutt’oggi prosegue e che, in un confronto diretto e costante, ha dato i suoi frutti in termini di idee, di proposte, di contributi, di arricchimento sociale e culturale.
Nel tempo, vivendoli ordinariamente, ho compreso i disagi dei tantissimi ragazzi con cui vengo quotidianamente a contatto, ho compreso i loro reali problemi ed ho sofferto, insieme a loro, a causa di una precarietà occupazionale che, il più delle volte, non riesce ad assicurare un avvenire certo e che per contro mortifica intelligenze e competenze, arrestando quei sistemi di crescita e sviluppo che devono essere alla base di ogni Nazione che voglia definirsi civile e moderna.
Oggi, nella qualità di deputato regionale, ritengo mio dovere dar voce, non solo idealmente, a tutti i ragazzi di Messina e della provincia.
Vorrei instaurare con tutti Voi un rapporto diretto. Vorrei ascoltarvi, vorrei potervi paralare, vorrei poter conoscere le vostre storie, il vostro vissuto, i vostri sogni, le vostre speranze. Vorrei che mi diceste quali sono le vostre esigenze e quali le vostre aspettative.
Mi piacerebbe, all’ ARS, divenire una vostra portavoce, una rappresentante di tutti Voi, una sostenitrice delle vostre proposte.
All’interno di Grande Sud siamo consapevoli che il presente vi appartiene e perché voi possiate viverlo appieno occorre dotarvi di strumenti, di forze, di risorse. Dopodiché viene il futuro.
Del resto, il Sogno Siciliano cui aspira Gianfranco Miccichè non è altro che un domani migliore per Voi.
Nei giorni a venire si avrà modo di organizzare degli incontri-dibattito all’interno dei quali chi avrà deciso di partecipare potrà ascoltare le proposte ed i punti cardini sui quali si fonda il nostro partito oltre, naturalmente, a potere intervenire e proporre suggerimenti e iniziative.
                                                                                                                                                                                                               Bernardette Grasso