Il presidente denuncia commistioni mafiose alla Regione. Esposto del Codacons in Procura: si indaghi

-PALERMO –Le parole di Rosario Crocetta pesano. Tanto che il Codacons ha presentato un esposto alla Procura di Palermo affinchè venga avviata un’indagine a partire da alcune dichiarazioni rilasciate dal presidente ad un organo di stampa, a proposito di presunte vicinanze mafiose con la burocrazia regionale, che lo stesso avrebbe riscontrato.

L’associazione in difesa dei consumatori chiede, quindi “di verificare quanto affermato dal Presidente Crocetta”, quando “dice chiaramente di aver riscontrato una commistione tra apparati amministrativi regionali e la mafia”. Per il Codacons ”sono dichiarazioni molto gravi che meritano un accurato approfondimento con un’indagine giudiziaria che deve partire senza alcun indugio per accertare le eventuali responsabilità penali di chi all’interno degli uffici amministrativi regionali si sia reso artefice di reati così gravi”.