Oggi è mercoledì 12.12.12, una data speciale

Stesse cifre, ma con ordine e significato ben diversi. Per gli appassionati di cabala, simbolismo e profezie, il 21 dicembre, data della fine del mondo secondo la profezia Maya, puo’ aspettare. Oggi, infatti, è mercoledì12/12/12 e gli astrologi consigliano di tenere gli occhi ben aperti, perche’ si celebra la ‘Giornata dell’Interconnessione’. Tre volte dodici – ”il piu’ sacro dei numeri” – sul calendario indica l’apertura di un nuovo “portale di energia”. Gli esperti di esoterismo prevedono quindi un rilascio di “un potente vortice energetico che, se si e’ premuniti, puo’ portare alla purificazione dell’anima”. Per questo molti hanno gia’ deciso come trascorreranno la giornata. La studiosa di Angelologia Marika, per esempio, ha lanciato dal suo sito web un “rituale meditativo” che si terra’ a Roma, per prepararsi tutti insieme all’inizio di una nuova era. Non solo meditazione e esoterismo, ma anche arte: sempre a Roma, Elvino Echeoni aprira’ al pubblico la sua mostra di pittura dal titolo “La cabala del 12″. Ma sulla rete sono tanti gli appuntamenti, anche solo spirituali, per ‘condividere saperi’, danzare e accedere a riti di iniziazione. I richiami simbolici del numero dodici sono vari: dodici sono infatti le paia di nervi cranici e di costole nel corpo umano, i mesi dell’anno, i segni zodiacali, le ore antimeridiane e pomeridiane in cui e’ suddivisa la giornata. Ancora: nella prospettiva religiosa dodici sono i patriarchi di Israele (Genesi), le porte di Gerusalemme (Ezechiele) e gli apostoli (Vangeli). Dodici erano anche gli dei principali del Monte Olimpo nella mitologia greca. A dodici anni, infine, si entra nella puberta’, fase che porta a una trasformazione radicale nell’essere umano. Semplici coincidenze per gli scettici, ma con un preciso significato per i discepoli della cabala. Per chi ci crede o meno, oggi sara’ comunque una giornata particolare. L’asteroide Toutatis infatti ‘sfiorera” il nostro pianeta, passando a 6,9 milioni di chilometri di distanza. Non rappresenta una minaccia per la nostra sicurezza, rassicurano gli astronomi, ma merita comunque attenzione perche’ rientra nella categoria di corpi celesti potenzialmente pericolosi.