Prosegue l’attività eruttiva dello Stromboli

-STROMBOLI (ME) – Nelle ultime ore sono stati registrati ben 23 segnali sismici associabili ad eventi franosi localizzati nell’area della sciara del fuoco.La situazione viene costantemente monitorata dalla sala della sezione INGV di Napoli (Osservatorio Vesuviano), dove sono centralizzati i segnali della rete sismica a larga banda che opera sullo Stromboli.

Intanto è iniziata la fase di studio dell’eruzione                                                                                                                                                                                                  Per capire l’evoluzione dell’attività del vulcano più esplosivo delle Eolie, domenica 13 gennaio, un elicottero AB 212 del secondo reggimento Aviazione dell’esercito di Lamezia Terme, su richiesta del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, ha effettuato dei voli di ricognizione. Con loro anche il prof. Mauro Rosi esperto vulcanologo dell’Università di Firenze, arrivato alle Eolie per valutare lo stato e l’entità dei fenomeni eruttivi in corso.

Ma che cosa preoccupa maggiormente i geofisici?

A preoccupare gli esperti è stata la deformazione anomala registrata dagli strumenti del suolo in prossimità dei crateri sommitali.